“Gerolamo tra gli antropofaghi” al Teatro Gerolamo, la Scala delle marionette

"Gerolamo tra gli antropofaghi” al Teatro Gerolamo

Articoli da CorrelatiArticoli Correlati

“Gerolamo tra gli antropofaghi” commedia in due atti di Carlo II Colla

 regia di Eugenio Monti Colla da giovedì 27 febbraio a domenica 1 marzo 2020
al Teatro Gerolamo, piazza Beccaria, 8 – Milano

In occasione del Carnevale ambrosiano il popolare personaggio di Gerolamo torna nel teatro che porta il suo nome e dove la compagnia di marionette Carlo Colla & figli lo aveva proposto nel 1876.

Lo vedremo alle prese con mille peripezie: la fuga dal carcere, la tempesta, i barbari antropofagi, il fascino di una bella fanciulla…

“Gerolamo e gli antropofaghi” nasce dalla rielaborazione della commedia “Lucindo il crudele ovvero I solitari di Tebe”, un testo del repertorio marionettistico in cui si mescolavano già elementi della commedia dell’arte, come le maschere riproposte in ruoli inediti rispetto alla tradizione, a racconti epici, miti e leggende intrecciati liberamente, senza alcuna soggezione rispetto alla loro antichità.

La Compagnia Colla 

Nel 1914, otto anni dopo l’insediamento nel teatrino di piazza Beccaria, la Compagnia Colla, abituata a procedere con creatività e tenacia nella rivisitazione degli antichi manoscritti in repertorio, rielabora la vicenda. Carlo II Colla dà al testo uno spessore drammaturgico assolutamente innovativo rispetto alle precedenti rappresentazioni.

Il titolo diventa “Gerolamo fra gli antropofaghi” e fa dunque perno sulle peripezie eroicomiche di Gerolamo, beniamino del pubblico, che accorre ad affollare la sala del Teatro omonimo per godere le imprese e le battute del personaggio la cui funzione, oltre a quella di essere protagonista dell’azione e filo conduttore della storia, è quella di fare da tramite fra il mondo alto dei cavalieri e degli eroi e la realtà del vivere quotidiano, in cui il suo pubblico popolare si arrabatta per sbarcare il lunario.

Nel secondo atto a Gerolamo è affidato uno dei pezzi forti della commedia: una “tirata a soggetto”

che descrive in forma colorita e pittoresca il sopraggiungere di un uragano.

Al di là di ogni realismo, Gerolamo con la sua impeccabile livrea settecentesca rossa e dai bottoni d’oro, con copricapo a lanterna napoleonica, pur senza grondare una goccia d’acqua come sarebbe normale nel bel mezzo di un così terribile naufragio, ricrea con le sue parole il pathos dell’avventura che si vive sul palcoscenico, con la partecipazione della platea.

L’avventura di Gerolamo Gerolamo tra gli antropofaghi

La storia si svolge nella Spagna del sedicesimo secolo e si apre con Gerolamo chiuso in un carcere. Diventa amico di Alfonso e i rispettivi padroni preparano la loro fuga, corrompendo il carceriere.

Alfonso e Gerolamo riescono a scappare, ma una violenta burrasca li porta a naufragare su un’isola popolata da selvaggi che intendono sacrificare la giovane Costanza alla loro crudele divinità.

Gerolamo, tentando di salvare la ragazza, dà vita una serie di gag con gli antropofagi, rischiando di essere infine sacrificato insieme a Costanza. Ma arriveranno salvarli il capitano e alcuni marinai scampati alla burrasca.

Il lieto fine, inevitabile in una commedia, vede Gerolamo, Costanza ed Alfonso rientrare in terra spagnola.

I grandi spettacoli della famiglia Colla sono sempre attuali

e vengono riproposti a un pubblico di tutte le età.Gerolamo tra gli antropofaghi

La fortuna e il successo delle marionette a Milano risale al XVIII secolo e intreccia la fama dei personaggi più popolari come Gerolamo al successo del teatro che porta il suo nome, una sala-bomboniera in Piazza Beccaria, dalla struttura simile al celeberrimo teatro alla Scala, ma a misura di marionetta.

Qui venivano ricreati con protagoniste le marionette i grandi successi del Teatro alla Scala di Milano, come il ballo “Excelsior”, proposto nel l 1880, per celebrare l’illuminazione elettrica della Galleria Vittorio Emanuele di Milano, il primo luogo pubblico ad essere illuminato con lampade ad arco.

Anche le grandi opere verdiane come ”Aida” avevano la loro versione per marionette, abbigliate in splendidi costumi e ambientate in meravigliose scenografie che nulla avevano da invidiare al teatro maggiore, tra i più famosi teatri lirici del mondo.

 

Gerolamo tra gli antropofaghi
commedia in due atti di Carlo II Colla
musica originale di Luca Esposito
regia di Eugenio Monti Colla
ripresa da Franco Citterio e Giovanni Schiavolin

da giovedì 27 febbraio a domenica 1 marzo 2020

al Teatro Gerolamo – piazza Beccaria, 8 – Milano – tel. 02 36590120

Elefteria Morosini

Informativa cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Clicca sul bottone Accetta per accettarne il loro utilizzo. Altrimenti è possibile cliccare sul bottone Rifiuta per continuare la navigazione senza che alcun dato venga inviato a Google Analytics.