Giro Aereo dei Sei Laghi: si parte dal lago di Como

Articoli da CorrelatiArticoli Correlati

Giro Aereo dei Sei Laghi: si parte dal lago di Como

Volare… il lago di Como diventa la vetrina mondiale per gli idrovolanti con il Giro Aereo dei Sei Laghi. Una manifestazione di regolarità per quattordici equipaggi che sfrecceranno nel cielo il 10 settembre.

Un sabato dedicato al cielo, ai suoi aerei e a quei voli che, ancora oggi, emozionano e fanno sognare i tempi passati. Il10 settembre è infatti in programma il Giro Aereo dei Sei Laghi, organizzato da Aero Club Como, in partnership con Air BP e Autoluce, sotto l’egida di Aero Club d’Italia, FAI, Coni e AvMap Satellite Navigation.

giro-aereo-dei-sei-laghi-si-parte-dal-lago-di-como

Una delle gare di regolarità più antiche al mondo. Inaugurata nel 1913 e vinta, in quell’anno, da Roland Garros.

Non si tratta di una semplice rievocazione storica, ma di una gara di regolarità che fa rivivere la tradizione delle competizioni aeree internazionali, con l’idroscalo di Como destinazione prescelta sin dalle origini del volo idro: la prima edizione risale al 1913, vinta da Roland Garros” – commenta il Presidente Enrico Guggiari.

Nel 2018, la manifestazione è stata patrocinata anche da Regione Lombardia e inserita nel programma di sviluppo delle attività sportive sul territorio lombardo, che ha ribadito l’unicità e la rilevanza della competizione” continua Guggiari. “La gara si preannuncia competitiva e da settimane gli equipaggi si stanno allenando nell’osservazione del territorio e nell’affinare la precisione per rispettare tempi, velocità, obiettivi, a seconda delle prestazioni degli idrovolanti assegnati”.

L’evento in programma a Como, è l’unica competizione aerea svolta a bordo di Idrovolanti in Europa.

Grazie alla stretta collaborazione con l’ente federale Aero Club d’Italia, dal 2015 la competizione è nota anche nell’ambito del Campionato Italiano Open, afferendo alla neo-costituita categoria rally aereo per Idrovolanti ed anfibi. A partire dal 2017, nel contesto della gara, è nata una sezione ad hoc, dedicata ad equipaggi a bordo di aeroplani d’epoca, la “Air BP Vintage Cup”.

Giro Aereo dei Sei Laghi: l’equipaggio

Saranno quattordici gli equipaggi pronti a schierarsi e a competere, fino all’ultimo waypoint, per aggiudicarsi il trofeo o almeno un posto sul podio tra i primi tre in classifica, in quella che è di fatto la prima gara ufficiale del Campionato Italiano Open edizione 2022.

Il numero di iscrizioni di quest’anno detta un record e vede tutta la flotta dell’Aero Club Como, al momento disponibile, utilizzata per la gara: non solo i più moderni Cessna, ma anche la flotta storica, che comprende due aerei, dalle autorevoli gesta nella storia dell’aeronautica militare.

Si tratta di un Cessna 305, L 19, Birddog (Idrovolante, 1961 – Marche I-EIAQ) ed il Caproni CA 100 – (Idrovolante, 1935 – Marche I-ABOU), ritornato in linea la scorsa primavera, tra i più antichi esemplari di idrovolanti al mondo.

In gara anche due donne, entrambe affiliate alla sezione italiana delle The Ninety-Nines, Inc., International Organization of Women Pilots, nata negli Stati Uniti nel 1929 e presieduta dal 1931 da Amelia Earhart, schierate in equipaggi diversi, con il ruolo di navigatrici.

Il pilota più giovane ha diciott’anni e ha conseguito da pochi mesi il PPL ed è tra i talenti emergenti della Scuola e dell’Aero Club.

Quest’anno anche due istruttori si cimenteranno nella gara, insieme a piloti e campioni provenienti da tutta Italia, più volte vincitori di Campionati Italiani e di competizioni internazionali.

Il programma prevede l’inizio della gara alle 9.00 con la convocazione e il briefing dei partecipanti, dalle 10.00 consegna delle buste di gara, a seguire lo schieramento e la partenza degli equipaggi.

www.aviation-report.com

Davvero un evento da non perdere: con il viso verso il cielo!

Arianna Augustoni