I Macchiaioli. Una rivoluzione d’arte al Caffè Michelangelo

Articoli da CorrelatiArticoli Correlati

I Macchiaioli. Una rivoluzione d’arte al Caffè Michelangelo

Nella Firenze della seconda metà dell’Ottocento, la città culturalmente più libera di un’Italia ancora in via di unificazione, sorge il Caffè Michelangelo, luogo di ritrovo di artisti e intellettuali d’avanguardia e cuore pulsante di uno dei più radicali cambiamenti della storia dell’arte europea.

E’ qui, intorno ai tavoli di questo caffè cittadino, che si riuniscono le menti più innovative provenienti da tutta Italia, accomunate dallo spirito di ribellione verso il sistema accademico e dalla volontà di dipingere il senso del vero, ponendo le basi per la rivoluzione macchiaiola e anticipando le ricerche degli impressionisti francesi. cecioni_michelangelo124

Dal 19 settembre al 20 dicembre 2015,  le suggestive Sale delle Scuderie del Castello Visconteo di Pavia ospiteranno “I Macchiaioli. Una rivoluzione d’arte al Caffè Michelangelo”, con una mostra dedicata al movimento artistico che rivoluzionò la pittura italiana dell’Ottocento: i Macchiaioli.Fb_Macchiaioli_01

Obiettivo della mostra è quello di indagare i protagonisti e l’evoluzione di questo importante movimento, fondamentale per la nascita della pittura moderna italiana. Il punto di vista adottato racconta nello stesso tempo l’importanza storico artistica del movimento, i suoi rapporti con la scena francese, le novità tecniche introdotte dai pittori del gruppo, ma anche la quotidianità della vita al Caffè Michelangelo, seguendo il filo dei racconti, degli scritti, delle lettere lasciate dai protagonisti. 01_Cabianca_Studio di donna

Un racconto suggestivo porterà il visitatore a immergersi in un momento storico e culturale molto vivace, da cui emergeranno i fermenti di rivolta di questi nuovi pittori, insieme alle loro forti personalità artistiche e umane. La mostra si concluderà con le nuove generazioni che frequentarono il Michelangelo negli anni successivi a quelli vissuti dal gruppo storico, indagando il Caffè fino alle fasi più tarde della sua storia per arrivare all’eredità della macchia con opere di Giuseppe de Nittis, Federico Zandomeneghi e Giovanni Boldini.

Il percorso espositivo presenta oltre settanta opere provenienti da prestigiose sedi museali e collezioni private. Un progetto espositivo ideato, prodotto e organizzato da ViDi in collaborazione con il Comune di Pavia e curato da Simona Bartolena insieme a Susanna Zatti, direttore dei Musei Civici di Pavia.

I Macchiaoli

Una rivoluzione d’arte al Caffè Michelangelo – 19 settembre – 20 dicembre 2015

Scuderie del Castello Visconteo – Viale XI Febbraio, 35 – 27100 Pavia

Tel. 0382- 33676 – info@scuderiepavia.comwww.scuderiepavia.com

 

Silvana Benedetti

Giornalista di lungo corso ha lavorato all’interno di alcune case editrici quali la Mondadori, Rusconi Editore e f.lli Fabbri Editore. Successivamente, per diversi anni ha operato nel campo della musica come responsabile della promozione e del marketing per le più importanti major discografiche. Attualmente collabora anche con il mensile cartaceo Caravan e Camper e per altre testate online di viaggio, bellezza ed enogastronomia.

Informativa cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Clicca sul bottone Accetta per accettarne il loro utilizzo. Altrimenti è possibile cliccare sul bottone Rifiuta per continuare la navigazione senza che alcun dato venga inviato a Google Analytics.