Notebook: fragranze sulla scia delle emozioni

Notebook

Articoli da CorrelatiArticoli Correlati

Notebook: fragranze sulla scia delle emozioni.

Non si tratta di teoria astratta, ma di realtà concreta: l’olfatto e i meccanismi della memoria sono strettamente collegati. Aveva ragione Proust che, sulla scia del profumo di una madeleine, ha scritto ben sette volumi dedicati al ricordo.

Più semplicemente, basta aprire il barattolo della nostra crema preferita, o appoggiare il naso all’orlo di un bicchiere di buon vino o ancora, per strada, cogliere un refolo di vento che porta il profumo del pane appena cotto o della legna bruciata per ritrovarci istantaneamente trasportati in un altro luogo, in un altro tempo o per ritrovarci in compagnia di qualcuno. La ragione di questa magia, della cosiddetta “memoria olfattiva” – per cui i rami di abete ci ricordano il Natale o l’erba tagliata ci riporta ai prati dell’infanzia – risiede nel fatto che il cervello risponde a ogni stimolo olfattivo, ricercando i ricordi che ad esso sono associati, allo scopo di identificarne la natura. Ogni singolo odore è privo di significato finché non viene collegato a qualcosa che ne ha: con la prima esperienza, cominciamo a formare delle connessioni neurali che legano fra loro odore ed emozione. Tutto ciò accade nel sistema limbico, dove la corteccia olfattiva interagisce direttamente con l’ippocampo, l’area del cervello deputata alla formazione dei nuovi ricordi, poi segnati come in un Notebook che possiamo sfogliare.

E l’olfatto è l’unico, di tutti in sensi, ad avere un accesso così profondo, malgrado spesso sia trascurato a vantaggio della vista e dell’udito, di cui ci serviamo consapevolmente molto di più nelle nostre giornate. Non a caso, risulta molto più evocativo annusare il profumo o un indumento di una persona cara, piuttosto che guardarne semplicemente la fotografia…Notebook

Proprio come ogni profumo è associato a un ricordo e, quindi, a un’esperienza passata, così è possibile usare il profumo per creare nuovi ricordi e (in un certo senso) contribuire a plasmare l’impressione che gli altri avranno di noi. Ecco perché è importante scegliere con molta cura quando si tratta di cambiare profumo. Ad esempio, è utile tener conto delle associazioni comunemente acquisite: una fragranza legnosa esprime una natura concreta, terrena, ad esempio, mentre una muschiata è decisamente sensuale. Se volete essere ricordati, scegliete una fragranza precisa e non comune.

La potente connessione fra profumo e ricordo è al centro di Notebook (a cura di Selectiva, del gruppo Paglieri) che propone cinque eau de toilette – cinque “taccuini”, appunto – ciascuna appartenente ad una specifica famiglia olfattiva, che custodisce un percorso sensoriale in cui ognuno può riconoscersi. Ogni momento vissuto può tornare ad emozionare attraverso una fragranza e ogni fragranza può trasformarsi in un taccuino da sfogliare per rivivere attimi felici.

Citrus & Tea (unisex)
Una delicata nota di tè verde, illuminata da una testa di agrumi e spezie, rendono frizzante questa fragranza fresca e allegra, mentre uno splendido bouquet di gelsomino di Grasse è protagonista del cuore fiorito. Il fondo – composto da un mix di muschi bianchi, ambra e legni – esalta la complessità della fragranza.

Patchuly & Cedar wood (per lui)
Un profumo moderno, che evolve da un fondo solido e concreto di patchouly e legno di cedro. Le prime note fresche e frizzanti di bergamotto, cedro e pompelmo rosa, avvolgono i sensi, in una armonia perfetta di fiori e legni, decisamente maschile in un connubio intellettuale e sofisticato.

White Wood & Vetiver (per lui)
E’ un profumo “luminoso”, fatto per i grandi orizzonti aperti. Si apre su un accordo di agrumi, freschi e naturali, e si evolve da una base di legni bianchi e vetiver, un accordo contemporaneo che lo rende estremamente eclettico, il risveglio del lato «wild» che c’è in noi.

Notebook

credit photo Annalisa Betti

Cassis & Pink Pepper (per lei)
E’ un profumo femminile, intenso e sensuale. Il suo cuore è un elegante bouquet di fiori bianchi. L’approccio olfattivo è nella nota di testa, che sprigiona la freschezza degli agrumi e del pepe rosa, con un sentore fruttato di cassis e fiori di pesco.

Rose Musk & Vanilla (per lei)
Avvolgente e calda, l’essenza cipriata e fiorita diventa un’autentica “coccola” che affascina e coinvolge nel suo sentore di buono. La nota talcata ha un cuore fiorito che si eleva in una magnifica rosa. La morbidezza del fondo dei muschi bianchi abbinati ad ambra e vaniglia sono l’alchimia di un’essenza raffinata ed equilibrata.

 

Alessandra Corrias

Informativa cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Clicca sul bottone Accetta per accettarne il loro utilizzo. Altrimenti è possibile cliccare sul bottone Rifiuta per continuare la navigazione senza che alcun dato venga inviato a Google Analytics.