Torno da Mia Madre

Articoli da CorrelatiArticoli Correlati

I baby boomer sono le persone nate in occidente tra il 1945 e il 1964. Sono stati protagonisti (soprattutto le donne) della rivoluzione sessuale, hanno lottato per i diritti civili ma hanno anche vissuto in un periodo unico nella storia, ricco di benessere e opportunità. La loro carica di adrenalina continua a colmarli di una vitalità doppia rispetto alle generazioni seguenti. Oggi tornare dalla propria madre – inevitabile in alcune situazioni data la crisi di lavoro e alloggi (e molti non se ne sono mai andati: secondo l’Istat quasi l’80% degli italiani tra i 18 e i 39 anni vive ancora a casa) – sembrerebbe, dunque, un evento ricco di stimoli e di serenità. Non è così: l’obbligo della convivenza, un terreno difficilissimo specie tra persone di famiglia, scatena rancori e gelosie, soprattutto quando la madre baby boomer ha una vita più piena e soddisfacente di quella della figlia. Una situazione tragi-comica ben narrata dal film Torno da Mia Madre.torno da mia madre

SINOSSI

Stéphanie ha 40 anni, è divorziata e ha perso il lavoro. Si trova così costretta a tornare a vivere dalla madre Jacqueline, che la accoglie a braccia aperte nel proprio appartamento. La convivenza non è facile e le strambe abitudini della madre si rivelano il pretesto per nascondere… un piccante segreto. Quando tutti i fratelli si riuniscono per una cena, ecco che la tavola imbandita si trasforma in un campo di battaglia dove invidie e regolamenti di conti trovano spazio tra i gustosi piatti preparati da Jacqueline. Benvenuti in un universo ad alto rischio: la famiglia.torno da mia madre

Al centro del film di Eric Lavaine c’è il tavolo della sala da pranzo, emblema della famiglia e di una commedia che passa attraverso il dialogo e le relazioni. Una commedia leggera, dunque, non nel senso della farsa degli equivoci (anche se questo aspetto è presente, affidato a una Josiane Balasko in ottima forma), ma proprio di una penna che non calca la mano, che tampona con la tenerezza e un goccio di malinconia ogni piccola deriva, e non conosce spietatezza. Il registro è quello del naturalismo e dello specchio della quotidianità, con la volontà di non dimenticare nel conto elementi di reale attualità come la crisi economica, la difficoltà di reinserirsi nel mondo del lavoro che incontra una donna non più giovanissima.

Torno da mia madre

data di uscita 25 agosto 2016  – distribuzione www.officineubu.com un

  • Genere:  Commedia
  • Anno:  2016
  • Paese: Francia
  • Regia: Eric Lavaine
  • Attori: Alexandra Lamy – Josiane Balasko – Lly-Rose Depp – Mathilde Seigner

 

Silvana Benedetti

Giornalista di lungo corso ha lavorato all’interno di alcune case editrici quali la Mondadori, Rusconi Editore e f.lli Fabbri Editore. Successivamente, per diversi anni ha operato nel campo della musica come responsabile della promozione e del marketing per le più importanti major discografiche. Attualmente collabora anche con il mensile cartaceo Caravan e Camper e per altre testate online di viaggio, bellezza ed enogastronomia.

Informativa cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Clicca sul bottone Accetta per accettarne il loro utilizzo. Altrimenti è possibile cliccare sul bottone Rifiuta per continuare la navigazione senza che alcun dato venga inviato a Google Analytics.