Aloha Therapy di Hawaiian Tropic per un’abbronzatura “sana”

aloha-therapy-di-hawaiian-tropic-per-unabbronzatura-sana

Articoli da CorrelatiArticoli Correlati

Aloha Therapy di Hawaiian Tropic per la salute della pelle al sole

Arriva l’estate e, ancora prima del “fisico da bikini”, torna la voglia di un aspetto sano e abbronzato.

aloha-therapy-di-hawaiian-tropic-per-unabbronzatura-sana

Vediamo come combinare look e salute

L’arrivo delle giornate lunghe e calde, della vita all’aperto (ancora di più quest’anno, dopo il lockdown) ci porta naturalmente ad esporci più a lungo ai raggi solari. Da qui una domanda: esiste un modo per abbronzarsi che sia sicuro per la pelle?

I ricercatori non hanno dubbi in merito:

la risposta è no.

Purtroppo, se ci si espone al sole esiste sempre

il rischio che si verifichi un danno.

Fortunatamente vi sono una serie di accortezze che, opportunamente adottate, possono prevenire le scottature e proteggere la pelle da eventuali danni.

Tra questi l’invecchiamento precoce della pelle e il danneggiamento del Dna delle cellule cutanee, portando a carcinomi delle cellule basali e delle cellule squamose.

Ancora, i melanociti danneggiati possono trasformarsi in melanomi: il 2% di tutti i tumori della pelle ma i più letali.

I raggi UV sono difficili da evitare:

hanno il potere di rimbalzare sull’acqua, sulla neve e sulla sabbia

e di passare attraverso finestre, tende e vestiti

Tuttavia, se da un lato le pelli più scure sono protette dalla maggiore presenza di melanina, dall’altro risultano più soggette a diagnosi ritardate di alcuni tipi di tumore della pelle.

Pertanto, è fondamentale che – qualunque sia il vostro fototipo – vi proteggiate opportunamente per ridurre la possibilità di danni causati da un eccesso di esposizione ai raggi solari.

Il problema non è il sole, ma il modo in cui noi ci rapportiamo ad esso. Anche perché una moderata esposizione al sole aiuta il nostro organismo a produrre vitamina D, che sostiene il sistema immunitario e promuove la crescita di cellule sane.

Consigli pratici per un’abbronzatura ‘sana’

Per proteggere al meglio la pelle dai danni causati dai raggi UV, la Skin Cancer Foundation fornisce una serie d’indicazioni precise (che ormai dovrebbero essere ben note a tutti, ma, si sa, repetita iuvant):

utilizzare una crema solare con fattore di protezione (SPF) pari a 30 od oltre, se avete in programma di restare sotto il sole per più di 20 minuti. Il prodotto dovrebbe essere water resistant e proteggere sia contro i raggi UVA che contro gli UVB. Ricordate di applicare regolarmente, specie dopo aver sudato o essere usciti dall’acqua.

Evitare di scottarsi. Le bruciature solari sono state collegate con un maggior rischio di sviluppare melanomi.

Evitare di utilizzare lampade o lettini abbronzanti che usano luce ultravioletta. Alcuni paesi, come l’Australia, hanno vietato i saloni di abbronzatura (ricordiamo che l’Australia ha la maggiore incidenza di melanomi al mondo).

Essere particolarmente cauti nel proteggersi dai danni solari fra le 10 del mattino e le 4 del pomeriggio, quando il sole è più forte. Sarebbe opportuno cercare di stare all’ombra, indossare occhiali con lenti idonee e, se possibile, maniche lunghe e pantaloni alla caviglia.

Non lasciarsi ingannare dalle giornate più fresche o nelle quali il cielo è coperto: si rischia ugualmente di rimanere scottati.

– Ricordare di controllare la pelle periodicamente (una volta al mese) e di fare visita al dermatologo una volta l’anno.

Hawaiian Tropic e l’Aloha Therapy: ispirazione Hawaiialoha-therapy-di-hawaiian-tropic-per-unabbronzatura-sana

Quest’anno Hawaiian Tropic – marchio che da sempre rappresenta una scelta sicura per gli amanti del sole, esportando in tutto il mondo la filosofia dell’Aloha Therapy, attraverso le fragranze ispirate alle isole Hawaii – ci propone Aloha Care, una nuova linea di solari che, oltre a proteggere e prendersi cura della pelle, è attenta all’ambiente: le formule, infatti, sono “reef friendly”, prive cioè di oxybenzone e ottinoxato nel rispetto dei mari, mentre i packaging sono realizzati al 45% in plastica riciclata.

Questa iniziativa riprende la filosofia dell’azienda i cui prodotti sono tutti dermatologicamente testati, raccomandati dalla Skin Cancer Foundation e certificati come Cruelty Free da PETA all’interno del suo programma Beauty Without Bunnies (col caratteristico logo con le orecchie di coniglio a certificare che i prodotti non sono testati sugli animali e non sono venduti in store che richiedono test sugli animali per la vendita).

aloha-therapy-di-hawaiian-tropic-per-unabbronzatura-sana

Le nuove lozioni Aloha Care proteggono, idratano e nutrono la pelle senza ungerla.

La texture ultraleggera lascia respirare la pelle e le dona una fragranza esotica e tropicale molto estiva.

La linea comprende due lozioni per il corpo e una per il viso:
– Aloha Care Lozione Corpo – SPF15 oppure SPF30 (da 180 ml), protegge, non unge e, grazie al suo potere opacizzante, contrasta l’effetto lucido.
– Aloha Care Viso – SPF30 (da 90 ml), una lozione protettiva specifica per il viso, perfetta da usare durante tutto l’anno; protegge dai raggi UVA e UVB ed è ottima anche come base per il trucco.

I solari Hawaiian Tropic sono in vendita nella GDO e sul sito www.hawaiiantropicshop.it

Alessandra Corrias

Informativa cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Clicca sul bottone Accetta per accettarne il loro utilizzo. Altrimenti è possibile cliccare sul bottone Rifiuta per continuare la navigazione senza che alcun dato venga inviato a Google Analytics.