Corsica magica: terra segreta, autentica e di carattere

corsica-magica-tutto-il-mondo-in-unisola-autentica-e-di-carattere

Articoli da CorrelatiArticoli Correlati

Corsica magica: terra segreta, autentica e di carattere

Per tutti, “sognatori inguaribili e amanti dell’impossibile”, la Corsica magica rappresenta una tappa obbligata di cui innamorarsi perdutamente

Abitata sin dall’epoca neolitica, questa Corsica magica è stata contesa da molte popolazioni nell’evoluzione della sua lunga storia.

Pur facendo geograficamente parte della regione fisica italiana e a lungo appartenuta alla Repubblica di Genova, risale al periodo tra il 1768 e il 1769 la sua definitiva conquista da parte della Francia, anche se, storicamente, il còrso per eccellenza e più noto resta senza dubbio Napoleone Bonaparte.

Poco più grande dell’Umbria, con i suoi 8681 km² di superficie, la Corsica è la terza isola per grandezza del Mediterraneo, ma sicuramente la più montuosa: conta, infatti, ben 120 vette oltre i 2.000 metri di altitudine ed è stata per questo denominata “L’isola verde” o “La montagna sul mare” proprio per la grande presenza di aree forestali e boschive.

Corsica magica : le ricchezze turistiche

La grande prerogativa della Corsica , come tutte le località mediterranee affacciate sul mare, è senza dubbio quella turistica: grazie a un clima mite non conosce stagioni e in tutti i 365 giorni dell’anno offre ai visitatori una vasta gamma di luoghi incantati da visitare e magnifiche esperienze di carattere sportivo, sia marittime, sia montane, con molteplici attività adatte a dilettanti e professionisti di tutte le età.

corsica-magica-tutto-il-mondo-in-unisola-autentica-e-di-carattere

 2 siti Unesco

Il suo Parco Naturale Regionale, creato nel 1972, si estende per un terzo del territorio e offre la possibilità di percorrere diversi itinerari ed effettuare grandi escursioni.

Corse su strada o per sentieri, passeggiate a cavallo, a piedi o in mountain bike, ciclismo su strada, arrampicata, volo libero, sport sulla neve, yoga all’aperto, sport fluviali e acquatici come wind-surf, kite-surf, Stand-Up-Paddle, kayak di mare… davvero di tutto e di più!

Sono due, inoltre, i siti Patrimonio Unesco della Corsica: la riserva naturale di Scandola, dove è possibile avvistare i delfini, e i calanchi di Piana; nella prima si trovano fondali ricchissimi di fauna marina, mentre nei secondi si può godere di uno scenario straordinario con guglie, sculture rocciose e falesie armoniche di granito rosso.

Molti anche isolotti, scogli e isole, spesso disabitati, che appartengono alla Corsica, ma tra le più grandi e suggestive spiccano senz’altro quelle di Lavezzi e di Cavallo.

Una natura intatta, dunque, ricca di una incredibile biodiversità, animale e vegetale, ma l’isola vanta altresì una cultura che i corsi desiderano preservare e condividere.

Nelle sue città principali e assolutamente da visitare, a partire da Ajaccio per continuare con Bastia, Bonifacio, Calvi, Île-Rousse e Porto Vecchio, si potranno trovare musei, vestigia e siti archeologici.

corsica-magica-tutto-il-mondo-in-unisola-autentica-e-di-carattere

La Corsica magica dai mille sapori

Non dimentichiamo la tradizione enogastronomica còrsa che propone un florilegio di prodotti locali d’eccellenza: dalle castagne agli agrumi, dal tipico prosciutto crudo al lonzu e alla panzetta, dall’olio di oliva ai formaggi (soprattutto di capra) e al miele DOC, senza omettere gli ottimi vini di Sartène, di Patrimonio, d’Ajaccio e di altre regioni dell’isola… la tavola còrsa ama sorprendere.

La GT 20, infine, è il nuovissimo fiore all’occhiello dell’offerta cicloturistica della Corsica: una grande traversata da Cap Corse a Bunifaziu in dodici tappe distribuite su quasi 600 Km., percorribile con bici da strada, mountain bike e bici elettriche. Lungo il percorso, il fascino dei villaggi di montagna, viste mozzafiato sul mare e possibili deviazioni verso le vette.

Per un piacere e un’emozione su misura la Corsica rappresenta senza alcun dubbio una meta di sicuro interesse e di grandi alternative per esaudire il desiderio di vacanza di ogni ospite.

Come raggiungere la Corsica

Piuttosto vicina alle coste italiane, oltre che dagli aeroporti di Ajaccio, Napoléon Bonaparte; Figari, Sud Corse; Bastia, Poretta e Calvi, Sainte Catherine, l’isola è facilmente raggiungibile anche via traghetto, mezzo particolarmente adatto e consigliato a chi desidera percorrerla in auto, moto o bicicletta!

Per confrontare tariffe e disponibilità delle varie Compagnie di Navigazione ed acquistare i biglietti comodamente online esistono portali come www.traghetti-corsica.it , che in modo semplice veloce consente ai viaggiatori di prenotare il loro traghetto.

Molte le traversate disponibili dai porti di Genova, Livorno, Piombino, Portoferraio (Isola d’Elba) e Savona per Bastia, Bonifacio, Calvi e Île-Rousse, mentre altri spostamenti via mare sono possibili dal nord della Sardegna (Porto Torres e Golfo Aranci) ad Ajaccio, Bonifacio e Porto Vecchio.

viviana spada

Informativa cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Clicca sul bottone Accetta per accettarne il loro utilizzo. Altrimenti è possibile cliccare sul bottone Rifiuta per continuare la navigazione senza che alcun dato venga inviato a Google Analytics.