Dubai Food Festival: chef stellati internazionali

dubai-food-festival

Articoli da CorrelatiArticoli Correlati

Il Dubai Food Festival (DFF) sarà un evento che coinvolgerà ogni angolo della città in diciassette giorni, dal 23 febbraio all’11 marzo 2017, con incredibili esperienze degustative, lussuose proposte culinarie e un assaggio dei piatti locali. Dalla cena nel deserto agli splendidi ristoranti lungo il mare, il Dubai Food Festival sarà un’opportunità unica per celebrare la ricchezza del crogiolo gastronomico della capitale degli Emirati Arabi Uniti e posizionare saldamente la città sulla mappa mondiale delle destinazioni da vivere per gli amanti del buon cibo.


Il programma prevede una nutrita serie di eventi con celebri chef e coinvolgerà famosi ristoranti. L’evento sarà un’occasione per conoscere le ultime tendenze gastronomiche e i locali come l’apprezzatissimo Etisalat Beach Canteen a Sunset Beach, con l’evento nell’evento, ovvero la Miele Dubai Restaurant Week, il Dubai Hidden Gems e la promozione Dine & Win.


Quattro volte più grande dello scorso anno, l’Etisalat Beach Canteen a Sunset Beach sarà la località, a ingresso gratuito, che offrirà ai visitatori una panoramica sui ristoranti locali, piatti take-away ed esperienze di indimenticabili degustazioni sulla spiaggia. Sono previsti inoltre corsi di cucina con famosi chef, sport sulla spiaggia, attività per bambini e corsi di yoga. La Miele Dubai Restaurant Week ospiterà 15 esclusivi ristoranti di Dubai, compreso il Gordon Ramsay’s Bread Street Kitchen dell’Atlantis, The Palm, il Pier Chic e lo Scape Restaurant & Bar del Burj Al Arab, che proporranno un menu di tre portate in edizione limitata, disponibile dal 23 febbraio al 4 marzo.

Chef di livello internazionale come Jason Atherton (Marina Social), Heinz Beck (Social by Heinz Beck) e Gary Rhodes (Rhodes W1) serviranno capolavori della loro alta cucina. Il Dubai Hidden Gems presenterà i 10 ristoranti meno noti di Dubai, che verranno valutati dal pubblico. I votanti parteciperanno inoltre a una lotteria che metterà in palio un soggiorno di tre notti presso un boutique hotel di lusso sito nel cuore della Dubai vecchia. Per gli appassionati di viaggi e arte culinaria un’occasione per scopire un paese affascinante e le sue peculiarità.

Un pezzo di Toscana a Dubai: il nuovo bistrò di Ferruccio Ferragamo

Ferruccio Ferragamo, figlio di Salvatore Ferragamo, lo stilista italiano che ha costruito un impero fashion riconosciuto a livello mondiale, a lanciato a Dubai la sua ultima impresa:  un bistrò di ispirazione toscana, Il Borro, aperto presso il Jumeirah Al Naseem Hotel. Quello originale si trova in Toscana, nella tenuta di proprietà della famiglia, che ospita anche un vigneto, e campi coltivati a frutta e verdure bio.dubai-food-festival

Adoro il design di questo ristorante”, ha dichiarato Ferragamo, ammirando il locale illuminato dal sole di Dubai, con vista sulla laguna delle tartarughe. Gli interni sono caratterizzati da linee eleganti, lampadari in ottone e una prevalenza di bianco. La luce del sole e il verde all’interno animano il ristorante, moderno, accogliente e sobrio. Dubai Food Festival L’approccio bio del ristorante è parte integrante del modo di pensare di Ferruccio e traspare nel concept de Il Borro. Lo scopo è quello di usare eticamente le risorse e servirsi degli ingredienti nel modo più genuino possibile. Ciò assicura che frutta e verdura siano di stagione, sia per l’Italia che per Dubai. L’intenzione de Il Borro Dubai è di assicurare  che tutti i clienti assaporino solo ingredienti freschissimi, apprezzando nel contempo l’elegante presentazione dei piatti. dubai-food-festival

Per maggiori informazioni visitare il sito www.dubaifoodfestival.com – www.visitdubai.com

viviana spada

Informativa cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Clicca sul bottone Accetta per accettarne il loro utilizzo. Altrimenti è possibile cliccare sul bottone Rifiuta per continuare la navigazione senza che alcun dato venga inviato a Google Analytics.