La Prairie e la criptoarte: bellezza, natura e arte digitale

la-prairie-e-la-criptoarte-bellezza-natura-e-arte-digitale

Articoli da CorrelatiArticoli Correlati

La Prairie e la criptoarte: bellezza, natura e arte digitale

Il legame fra mondo del beauty e l’arte è vitale ed ha radici profonde, come ci suggerisce La Prairie e la criptoarte. Infatti, è ancora più interessante quando riesce a coinvolgere temi attuali e importanti, come la responsabilità per il futuro e le nuove frontiere dell’arte contemporanea, quella digitale.

Un esempio unico è quello di La Prairie, celebre casa svizzera che mette a disposizione di artiste una piattaforma su cui possono esprimere la loro visione, per un domani migliore e più equo.

L’ultima collaborazione di La Prairie con Carla Chan, artista di Hong Kong, è una splendida emanazione di questa mission, volta a sostenere il lavoro di un’artista digitale emergente che è anche un’autentica visionaria creativa.

la-prairie-e-la-criptoarte-bellezza-natura-e-arte-digitale

In quest’ottica, Carla Chan ha realizzato nel 2021, in occasione del lancio della collezione Pure Gold, una prima opera video – “Space Between the Light Glows” – basata sul tempo e avente come protagoniste le cime delle montagne svizzere illuminate dalla luce della golden hour.

L’ispirazione, spiega Chan, è iniziata dopo il suo primo soggiorno con La Prairie al rifugio sul Monte Rosa, situato vicino ai paesaggi più impressionanti – e in pericolo di estinzione – della Svizzera: i ghiacciai.

Il suo lavoro parla proprio della natura in via di estinzione e cattura paesaggi che presto non esisteranno più.

La Prairie e la criptoarte: l’opera di Carla Chan

Nel corso di un secondo soggiorno, questa volta presso la residenza La Becque a Montreux, in Svizzera, sul Lago Lemano – nota per sostenere gli artisti il cui lavoro esamina la complessa relazione tra natura e tecnologia – Carla Chan ha potuto osservare straordinari giochi di luce.

Quelli fra acqua e mineralità che si verificano al sorgere del sole, quando l’alba sorge dal notturno paesaggio roccioso, scendendo verso le rive del lago.

Il risultato di questa esperienza è “Fading Space of Dawn”, appena presentata in anteprima a Frieze New York e quindi all’Art Basel Hong Kong di Tai Kwun (Hong Kong).

L’opera fonde materiali fisici minerali e digitali in una forma ibrida di paesaggio virtuale. Mediante l’uso di istallazioni AR (realtà aumentata) e video, Chan crea un rendering delle Alpi svizzere dal tramonto all’alba.

Usando i media digitali” dice Chan, “ho creato uno spazio per riflettere sulla natura e sul suo futuro”.

Oltre all’esperienza immersiva di “Fading Space of Dawn”, Carla Chan usa la natura sperimentale della tecnologia blockchain per creare “Space Beyond”, un’opera NFT generata da un paesaggio digitale costantemente alterato da dati meteorologici ricevuti in tempo reale.

Questo NFT è composto da 366 edizioni (tante quanti sono i giorni dell’anno) ognuna delle quali è un’opera d’arte unica e in perenne mutamento, perché i dati meteorologici e demografici dell’opera cambiano in continuazione.

Per chi fosse estraneo al mondo della criptoarte, gli NFT (Non Fungible Token) sono opere d’arte digitali uniche.

Acquistando un NFT si compra un certificato di proprietà che rimanda, tramite link, a un file digitale registrato su una blockchain (tecnologia che sfrutta le caratteristiche di una rete informatica e consente di gestire a aggiornare in modo sicuro un registro contenete dati e informazioni)…

Pare complicato, ma non lo è: è la realtà nata dalla rivoluzione tecnologica che ci ha messo a disposizione internet e il suo universo apparentemente senza limiti e che oggi promette di cambiare il mondo dell’arte e, forse, anche quello della musica.

Trasformando il tempo reale in una forma fantastica di tempo digitale, Chan confonde i contorni di ciò che è reale e ciò che è immaginario, creando un’opera d’arte sempre attuale, che continuerà a esistere e ad evolversi indefinitamente.

In linea con l’impegno di La Prairie e di Chan nel preservare la bellezza senza tempo della Svizzera, le NFT saranno messe all’asta su Zhen (il sistema di autenticazione di proprietà artistica più sicuro al mondo).

Parte del ricavato delle vendite sarà devoluto a sostegno dell’importante opera di conservazione e protezione dei ghiacciai svizzeri condotto dal Dipartimento di Glaciologia dell’ETH di Zurigo (partner del Brand già da tempo).

La Prairie e la criptoarte: catturare la luce

la-prairie-e-la-criptoarte-bellezza-natura-e-arte-digitale

Un tema particolarmente caro a La Prairie che con i suoi celebri prodotti mira a garantire ad ogni donna una allure luminosa.

Nel 2021, ispirata dal momento fugace del tramonto sulla corona delle Alpi svizzere, La Prairie ha cercato di ricrearne la radiosità unica e di donarla alla pelle con la presentazione della collezione Pure Gold.

Quest’anno, La Prairie esplora un altro meraviglioso paesaggio svizzero, il Lago Lemano, un luogo unico che domina dove la luminosità raggiunge un apice di bellezza.

Qui, durante il giorno, il sole irradia direttamente la parete della montagna, mentre i suoi raggi si riflettono sulla superficie riflettente delle acque e infiammano le rocce minerali svizzere.

L’energia del sole viene catturata e immagazzinata in queste antiche pietre che sembrano splendere anche di notte. Questa particolare luce notturna ha ispirato anche gli scienziati de La Prairie a catturare la sua essenza nel Pure Gold Radiance Nocturnal Balm.

La notte è un momento fondamentale per il benessere e la bellezza della pelle, un momento di recupero e ristrutturazione. Questi processi di rigenerazione richiedono elevate quantità di energia per funzionare al massimo.

Tuttavia, una pelle devitalizzata non può fornire questa energia, perché il metabolismo cellulare è rallentato. Come conseguenza, il processo di invecchiamento risulta accelerato e i segni dell’età diventano più evidenti.

La Prairie e la criptoarte

Una formula per dare energia alla pelle devitalizzata

La Prairie ha progettato una formula per accrescere l’energia della pelle devitalizzata secondo un approccio a due fasi. In primo luogo, la formula di Pure Gold Nocturnal Balm apporta un potente nutriente ricco di energia.

Pure Gold Diffusion System offre una sequenza di tre azioni: l’oro si adagia sulla superficie della pelle per offrire uno splendore immediato; segue un’intensa infusione di ingredienti ricostituenti e, infine, un rilascio costante di questi ricostituenti (legati alle particelle d’oro depositate sulla pelle) completa la sequenza.

Il Pure Gold Radiance Nocturnal Balm è accompagnato dalla la Nocturnal Massage Stone, ricavata da un unico pezzo di marmo scolpito, con la quale è possibile effettuare massaggio appositamente concepito per stimolare la microcircolazione e il flusso linfatico.

In linea con l’impegno di La Prairie rispetto all’attenzione al futuro del Pianeta, l’azienda persegue il suo percorso di sostenibilità anche con le sue confezioni ricaricabili della Pure Gold Collection, dove l’involucro e il tappo in metallo spazzolato sono progettati per essere conservati.

la-prairie-e-la-criptoarte-bellezza-natura-e-arte-digitale

La Prairie s’impegna per un design più intelligente e sostenibile. Inoltre, garantendo la riciclabilità dei suoi flaconi, la Pure Gold Collection permette di contribuire alla riduzione dei rifiuti a beneficio e per la bellezza del mondo in cui viviamo.

www.laprairie.com

Alessandra Corrias