Laura Zeni e la Milano Design Week

Fuori Salone Milano

Milano, dal 12 aprile, diventa la nostra capitale del design: una settimana che – partendo dal Salone del Mobile – si è trasformata in un grande evento di cultura urbana grazie agli appuntamenti del Fuori Salone che in tutta la città danno spazio ad ogni espressione del design. E’ la Milano di Laura Zeni che, come lei, si apre a nuove forme di contaminazione creativa. Milanese per nascita e per continua scelta, Laura – artista poliedrica – è vitale e sempre pronta a reinventarsi. “Milano mi piace, ci sto bene. Perché qui ho le mie radici, i miei punti di riferimento da sempre, e perché mi assomiglia. Sono attiva, organizzata e curiosa, pero’ capace di fermarmi a riflettere, per concentrarmi. Sì, anche Milano – che ‘corre senza sosta’ – dimostra di farlo. Per essere produttiva deve frenare”.Laura_Zeni_1_light

Laura, pittrice, scultrice, ideatrice di installazioni – adora la tridimensionalità – oggi si dedica, con un continuo lavoro di ricerca, anche alla creazione di oggetti d’interni assemblando vari tipi materiali: l’insieme è una perfezione di forme, colori e trasparenze. E’ uno tra i suoi tanti ‘paesaggi personali’ che svela mondi interiori, i suoi e quelli nei quali tutti si possono riconoscere.
I pittori di ieri e di oggi mi hanno regalato tutti qualcosa che mi appartiene, ma ho elaborato i loro messaggi sino ad arrivare a prediligere l’arte legata al progetto” racconta Zeni. “Quasi sempre si danno – si devono dare – dei titoli all’arte, ma tutte le espressioni artistiche significano semplicemente guardare oltre, inventare nuovi orizzonti “.

Per il Design Week, è presente in due poli importanti. Da Jannelli & Volpi, nell’ambito dell’evento Wallpaper Interiors, con la sua personale ‘Geometrie ri-viste’. La mostra presenta un corpus di oltre 20 opere inedite a tecnica mista – collage e acrilico – un omaggio dell’artista alle principali testate di architettura che da sempre approfondiscono l’importante evento legato al design. I lavori di Laura Zeni sono infatti realizzati con i ritagli recuperati dalle riviste dedicate al Salone del Mobile tra il 2009 e il 2015, come Abitare, AD Architectural Digest, Casabella, Domus, Elle Decor, Interni, Living, Marie Claire Maison e altri. Nel percorso espositivo l’artista indaga il discorso sulle texture dando nuove forme e significati ai materiali recuperati; i frammenti cartacei assemblati riprendono vita sulle tele e diventano al tempo stesso un archivio di immagini e parole. Fra le opere esposte ‘Omaggio a Elle Decor’, dove frammenti irregolari e monocromi rompono un’ordinata struttura esplodendo al centro della tela; il pattern bianco e nero riferito a ‘Interni’ diventa sfondo per la colorata composizione tridimensionale che emerge dall’opera; l’assemblaggio di piccole sagome di carta tratte da ‘Living’ delinea il profilo di un’abitazione in stretta relazione semantica con il testo che lo accompagna.

Movimento e staticità sono invece presenti in ‘Omaggio a Casabella’ dove l’apparente disordine dello sfondo composto da stralci di testo e fotografie contrasta con lo schema geometrico che lo sovrasta. Rapporto tra geometria e colore si ammira anche nei collage di piccole dimensioni montati: nell’opera realizzata con i ritagli di ‘CasaFacile’ e in ‘Omaggio a Marie Claire Maison’: un ipotetico giardino con uno specchio d’acqua visto dall’alto.

Contemporaneamente Laura partecipa al Design Week anche con Visioni Oniriche’ a cura della famosa lighting designer Adriana Lohmann, esposizione ospitata dalla Fabbrica del Vapore. La mostra presenta lavori realizzati da artisti che, attraverso originali creazioni, danno forma al loro mondo onirico. Per l’occasione Laura Zeni presenta i vivaci vasi Moving Pots, il tavolo a forma di testa Moving e i coloratissimi Fiori in carta plastificata e plexiglass dove la sintesi della forma è legata a un messaggio di rinascita e rispetto per l’ambiente. “Mi piace dare vita a ciò che è stato, rimetterlo in gioco, assemblando materiali diversi, ridando colore agli oggetti che l’avevano perso”.

Geometrie ri-viste – JVstore – Jannelli&Volpi – www.jannellievolpi.it – Via Melzo 7, Milano – 12 – 17 aprile 2016

Visioni Oniriche – Fabbrica del vapore – www.fdvlab.org – Padiglione Messina 2 – Milano, Via Procaccini 4 – 2 – 17 aprile 2016

Chiara Bettelli Lelio

Assistente psicologa, direttore di psicodramma moreniano e counselor in sessuologia clinica di FISS (Federazione Italiana di Sessuologia Scientifica), è giornalista professionista nell’area del benessere psico-fisico. E’ esperta in consulenze su difficoltà individuali e di coppia riferite a disturbi psico-sessuali o a problemi relazionali.

Informativa cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Clicca sul bottone Accetta per accettarne il loro utilizzo. Altrimenti è possibile cliccare sul bottone Rifiuta per continuare la navigazione senza che alcun dato venga inviato a Google Analytics.