Medicina estetica è farsi un regalo. I consigli della dott.ssa Norsa

Articoli da CorrelatiArticoli Correlati

Medicina estetica è farsi un regalo. I consigli della dott.ssa Norsa

Medicina Estetica: utilizzarne i trattamenti per essere più belli e giovani, senza bisturi e anestesie, è un regalo da farsi. Non bisogna correre a fare lo shopping dell’ultimo minuto. Basta programmare una serie di appuntamenti per un restyling del proprio aspetto nell’anno nuovo.

I trattamenti non chirurgici apportano un miglioramento alla qualità della pelle del viso e del corpo in termini di aging cutaneo.

Vedere le mie pazienti felici, soddisfatte del proprio aspetto fisico e più sicure di sé, è davvero una bella gratificazione” dichiara la dottoressa Alba Haya Norsa, affermato medico radiologo che da molti anni ha deciso anche di approfondire una disciplina che aiuta a sentirsi bene con sé stessi.

Infatti, ha aggiunto questa importante competenza alla sua professione di radiologa proprio perché vedere una paziente felice, soddisfatta del proprio aspetto, la gratifica enormemente. I risultati che ritiene più gradevoli sono quelli naturali, ciò che fa dire a chi ti incontra: “come stai bene, sei riposata” senza sottostare ad un giudizio di artificiosità, spesso taciuto.

Quindi, secondo la dottoressa Norsa l’obiettivo – che realizza nell’accogliente studio in zona Corso Vercelli, a Milano – “non è cambiare i connotati o gonfiareesageratamente labbra e zigomi, ma piuttosto donare al viso e al corpo un aspetto più fresco e tonico ripristinando la consistenza e l’elasticità dei tessuti”. Invece alcune persone – spesso note – tendono ad ‘esagerare’:  gli esempi non mancano e sono esteticamente sgradevoli.

Medicina estetica: che fare?

Innanzi tutto, ogni cura della bellezza deve essere assolutamente personalizzata. Per il viso, sicuramente il trattamento più ‘gettonato’ e non invasivo è il filler (ne esistono di vari tipi da scegliere secondo l’inestetismo da trattare e la zona interessata). Consiste nell’iniettare nel derma un composto di sostanze volumizzanti, principalmente acido ialuronico o acido polilattico.

Questa azione stimola la produzione di collagene e fa ottenere un aumento di volume dell’area trattata.

Ne risulta un’attenuazione delle rughe, il riempimento di piccole cicatrici (come quelle lasciate dall’acne), il rialzo di zigomi cadenti o poco evidenti. E, poi, i filler valorizzano le labbra sottili e attenuare le tipiche occhiaie dovute all’assottigliamento della pelle nella zona periorbitale.

Un’altra opportunità utilizzata molto spesso dalla dottoressa Norsa è la biorivitalizzazione, ottima per idratare e rigenerare la pelle in profondità e aiutarla a ritrovare elasticità e luminosità: prevede l’iniezione di un mix di sostanze bioattive – come acido ialuronico, vitamine e minerali – nelle zone interessate del viso e del corpo.

I pazienti”, confida la dottoressa Norsa, “apprezzano molto anche i trattamenti con il botulino”: la tossina botulinica agisce a livello delle terminazioni nervose che innervano la muscolatura che viene “bloccata” (l’effetto dura circa 6 mesi) nei punti in cui viene inoculata la sostanza.

Viene utilizzata soprattutto in mezzo alle sopracciglia, sulla fronte, attorno agli occhi per spianare pieghe d’espressione, piccole rughe, zampe di gallina mantenendo sempre un’espressività assolutamente naturale e rilassata.

Ma il botulino può anche evitare la blefaroplastica: infatti grazie alla sua esperienza e alla particolare manualità la dottoressa Norsa permette anche di utilizzarlo sul sopracciglio “alzandolo” e liftandolo.

Utilizzando un laser medico di ultima generazione la dottoressa corregge o elimina l’eccesso cutaneo e adiposo che determinano la formazione delle borse palpebrali ridando freschezza allo sguardo. Lo stesso metodo serve per trattare le rughe.

Medicina estetica: un corpo più tonico e armonioso

medicina-estetica-e-farsi-un-regalo-i-consigli-della-dott-ssa-norsa

Il laser trova vasta applicazione anche per ridare tono e compattezza a vari punti del corpo come la zona periombelicale, i glutei, le ginocchia, l’interno delle cosce e le caviglie.

Ed è ancora il laser ad alta energia ad essere indicato per trattare smagliature in fase semi avanzata, attraverso la produzione di effetti fototermici che innescano un processo rigenerativo che facilita la formazione di nuovo collagene.

Un altro trattamento all’avanguardia eseguito dalla dottoressa Norsa per ridurre cellulite e grasso localizzato e contemporaneamente rendere più tonici i tessuti del corpo consiste in un sistema ultra sofisticato che combina radiofrequenza, luce infrarossa e aspirazione meccanica: i risultati sono davvero sorprendenti.

Se il problema sono invece i tessuti poco tonici – soprattutto a livello di collo, braccia, addome e cosce – interviene alternando ultrasuoni microfocalizzati (raggiungono la profondità del lifting chirurgico e stimolano la produzione di collagene) a iniezioni di acido ialuronico.

Infine, se l’obiettivo è rafforzare, rassodare e tonificare i muscoli, e contrastare le adiposità in funzione di un generale rimodellamento, ecco un’esclusiva tecnologia di stimolazione muscolare che simula una sorta di allenamento che richiama l’effetto di torsioni, squat e crunch: la forza e la resistenza muscolare migliorano, la massa muscolare ha un incremento medio del 30% e si osserva anche un aumento del tasso metabolico basale.

Dottoressa Alba Haya Norsa. Centro Medico EOS. V.le di P.ta Vercellina, 14. Milano.

Tel. 02 49 45 99 11

info@studiomedicoeos.it
www.studiomedicoeos.it

credito immagine di copertina @freepick

Chiara Bettelli Lelio

Assistente psicologa, direttore di psicodramma moreniano e counselor in sessuologia clinica di FISS (Federazione Italiana di Sessuologia Scientifica), è giornalista professionista nell’area del benessere psico-fisico. E’ esperta in consulenze su difficoltà individuali e di coppia riferite a disturbi psico-sessuali o a problemi relazionali.