Val Ridanna, un paradiso per gli escursionisti in Alto Adige

Articoli da CorrelatiArticoli Correlati

Val Ridanna, un paradiso per gli escursionisti in Alto Adige

La Val Ridanna è sicuramente una di quelle zone dell’Alto Adige Sud Tirol più verdi, una di quelle valli magiche da vivere come se ci si trovasse tra fate e gnomi. Un territorio proprio da favola con i boschi e le caratteristiche case in legno dai balconi colorati. Tutt’intorno solo fiori di campo.

Un posto dove la frenesia si ferma, come se vi fosse un confine immaginario, quello posto dalla mente.

Cosa visitare?

Le Cascate di Stanghe, nella gola di marmo bianco all’inizio della Val Racines, fino a Ponte Giovo.

Un’attrazione immersa tra scalini e ponti di legno che portano alla scoperta delle cascate. La gola è un monumento naturale protetto.

@alto-adige.com

Tra le escursioni, a Ridanna, c’è il sentiero didattico che parte dalla casa culturale al centro del paese. Da qui si può ammirare la Cappella dei minatori Santa Maddalena.

Entrando a fondo Valle, c’è un’altra cascata meno conosciuta, ma di grande appeal: da lì si snodano i percorsi di trekking e la visita alla cava di carbone, una gita didattica per l’intera famiglia.

Non mancano anche le tappe enogastronomiche nei rifugi e nelle malghe, itinerari differenziati per offrire una selezione di proposte al maggior numero di persone.

Soggiornare in queste zone è decisamente una buona idea per rigenerarsi.

Val Ridanna e l’Hotel Plunhof

La Val Ridanna vale un viaggio, anche per ritrovare l’energia interiore all’Hotel Plunhof, una location dal raffinato design che guarda al futuro perché è un eco-hotel sostenibile.

A una manciata di chilometri da Vipiteno, è un luogo che offre serenità, accompagnata a programmi di remise en forme e menù che gratificano il palato.

È un caldo abbraccio, la storia di una famiglia – Volgger – che offre ai propri ospiti sorrisi e momenti di relax.

val-ridanna-un-paradiso-per-gli-escursionisti

Un gioiello che brilla come l’argento. Proprio quell’argento di cui i bisnonni della famiglia Volgger erano i cercatori nel cuore della montagna.

Un progetto di ospitalità promosso oltre quarant’anni fa – commentano i proprietari – nato da Paula e Leopold e, ancora oggi, sviluppato, oltre che dalla sempre energica fondatrice, dagli otto figli che arricchiscono l’esperienza dei genitori portando ciascuno la propria unicità.

ll risultato è un hotel a conduzione familiare che sa stupire e accogliere gli ospiti con ogni tipo di attenzione, garantendo privacy ed esclusività a livelli del tutto inaspettati”.

Nelle 67 camere e suites il legno è l’elemento predominante, unito all’energia della pietra. Ed è un vero plus la cucina.

val-ridanna-un-paradiso-per-gli-escursionisti

La terra delle vigne dell’Alto Adige è alla base anche delle proposte della ricca Cantina di Bacco che conserva, oltre ad una vasta scelta di vini altoatesini, molte ricercate bottiglie italiane e internazionali.

L’area relax (quattromila metri quadri di benessere, unici in Europa) è uno degli elementi più emozionali non appena si arriva in struttura. Minera Acqua & Spa sfrutta le peculiarità delle pietre, che sono al centro di ogni trattamento.

Pietre antiche che provengono dal cuore della montagna circostante.

L’hotel propone un percorso che si snoda tra saune minerarie a 80-100°, bagno turco, biosauna, sauna a infrarossi, sauna con area relax panoramica sul roof, vasche Kneipp, il mondo delle grotte con un laghetto minerario.

E varie piscine: una salata esterna con idromassaggio, una esterna di acqua di fonte riscaldata e un mondo acquatico indoor con una vasca lunga 20 metri e una piscina relax.

A completare il percorso di benessere ci sono i trattamenti proposti nella SPA. Il massaggio con quarzite argentea estratta negli Alti Tauri della Val di Vizze. Unisce il potere della quarzite d’argento a erbe selezionate, resine e fiori della Valle Aurina.

Ha un effetto curativo oltre che rilassante ed energizzante.

The power of stone‘ è un altro degli imperdibili trattamenti. Si tratta di un impacco di terra naturale essiccata al sole e pura acqua di fiori per nutrire in profondità la pelle con minerali e oligo elementi.

Dopo un profondo massaggio ai piedi e al collo, segue uno speciale trattamento con le pietre, che alterna l‘effetto caldo e freddo del micascisto di provenienza locale, e ha il potere di riportare il corpo in equilibrio energetico, stimolando il metabolismo e alleviando lo stress.

Contenti di questa scelta? Seguiteci con altri itinerari in montagna. Rilassanti e ritempranti, tra la pace dei boschi e di piccoli villaggi.

www.plunhof.it
www.vipiteno.com
www.colleisarco.org
www.racines.info

Arianna Augustoni