Vieni a Garbagna che ti racconto una storia

Garbagna

Articoli da CorrelatiArticoli Correlati

Vieni a Garbagna che ti racconto una storia. Viene sul finire di luglio e ci racconta una, dieci, cento le storie. Sono le storie e le voci che potrai ascoltare e seguire nel borgo di Garbagna, da venerdì 22 a domenica 24 luglio 2016. Sono le storie e le voci di una nuova rassegna culturale che vuole muovere e smuovere, fra teatro, reading, laboratori per grandi e piccoli, incontri di parolieri e di burattini, musica e teatro.Vieni a Garbagna che ti racconto una storia

Dove? In un piccolo borgo di storie. A Garbagna, riconosciuto fra i più belli d’Italia, c’è un piccolo borgo antico e semplice, che vuole rivelare la sua anima artistica e proiettarla nel futuro. Delle favole, dell’intrattenimento, dell’arte. Farlo uscire dal suo pacifico modo di essere semplicemente “storia” bella e uguale a se stessa. Laddove il tempo sembra essersi fermato.Garbagna

In questo paese che si erge sui Colli Tortonesi, a un’ora da Milano, da Piacenza, da Genova, arriva il racconto delle storie semplici che fanno divertire, che qui sono tradizione, quelle dei burattini e quelle delle marionette ma anche delle sculture di legno: quelle animate da Emanuele Arrigazzi e costruite da Antonio Catalano, ad esempio. Non a caso il programma apre, la prima sera (ore 21,30) proprio con La Conferenza Buffa, uno spettacolo teatrale di Luciano Nattino con Antonio Catalano. Una lezione di teatro, che usa tutti i linguaggi disponibili, dal mimo, al grammelot, alla narrazione, al sussurro, al silenzio, per affermare che “il teatro deve ritrovare la sua capacità di essere indispensabile” e per rivelare al pubblico che “la malinconia a volte è la zia dell’allegria”.Garbagna

Il borgo si animerà poi con la Compagnia Allegra Brigata che presenta “il re, il bambino e l’astronauta” , spettacolo di burattini con Elis Ferracini, considerato un Maestro del teatro d’animazione e scolastico. E si farà sera. Quando la notte di Garbagna arriverà lenta e dolce per raccontare le fiabe della buonanotte: in cartellone c’è “Io leggo a te… storie ad alta voce” a cura di Libreria Namasté che accompagneranno i bambini di questa estate a Garbagna verso nuovi sogni.

La domenica mattina sarà dedicata anche alla partecipazione attiva dei bambini, il maestro Natale Panaro condurrà il laboratorio Giocacarta: Pulcinella &co, pupazzetti animati. Colora, ritaglia, incolla, anima! E ci sarà anche da visitare la mostra dei burattini e delle sculture di Antonio Catalano.

Tre giorni di programma possono raccontare molto altro. A piccini e a grandi. Per questo è consigliata una gita al Borgo delle Storie di Garbagna, in questa calda estate di collina. Ci sarà anche un po’ di gusto, per scoprire fra le storie agro pastorali di questi luoghi anche l’evento “Il Nobile in contrada”, sagra dedicata al Salame Nobile del Giarolo (venerdì 22 luglio), laddove una ciliegia tira l’altra ed è quella (presidio Slow Food) chiamata La Bella di Garbagna….Garbagna salame-del-giarolo

«Questo progetto viene da molto lontano perché le mie radici sono qui su queste colline – racconta Emanuele Arrigazzi, direttore artistico con Allegra de Mandato, di questa nuova rassegna FullSizeRenderculturale – e viene dal cuore, quindi le aspettative sono alte per l’empatia del luogo e dei suoi abitanti, per la voglia di esserci e di animare questo piccolo cuore dell’alessandrino che ha storia da proporre che ha un ambiente giusto per proporsi e ha voglia di cultura. La cultura dell’incontro. Per piccoli e per grandi. Per raccontare storie che sapranno far apprezzare ancora di più l’atmosfera speciale di una Garbagna ritrovata, mai persa, nella tranquillità delle cose belle. Le cose belle a volte ci mettono un po’ a partire ma poi lo slancio è lungo e porta lontano».

www.ilborgodellestorieblog.wordpress.com

Social : @borgodellestorie

Maria Brunelli

Informativa cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Clicca sul bottone Accetta per accettarne il loro utilizzo. Altrimenti è possibile cliccare sul bottone Rifiuta per continuare la navigazione senza che alcun dato venga inviato a Google Analytics.