Albero di Natale Story

Articoli da CorrelatiArticoli Correlati

L‘Albero – di solito un abete – è il simbolo più diffuso del Natale. La sua originalità consiste nell’usanza di addobbarlo nei modi più svariati: con palline sferiche o varianti a forma di campanella, pigna o altri soggetti natalizi. Oppure con fiocchi colorati di tessuto, insieme a festoni e fili perlati. Immancabile, inoltre, la stella cometa sulla punta dell’albero. A renderlo suggestivo sono le miniluci elettriche – colorate, a luce calda o fredda al led – che hanno sostituito l’uso di candele sui rami. L’abitudine di decorare alcuni alberi sempreverdi era già diffusa tra i Celti, durante le celebrazioni del solstizio d’inverno, così come presso i Vichinghi che invocavano il potere magico dell’abete rosso, per auspicare il ritorno del sole.albero-natale-2

La sua tradizione è sempre stata sentita in modo particolare nell’Europa del Nord. Pochi, infatti, sanno che il primo albero di Natale nasce a Tallinn in Estonia nel 1441, quando venne eretto un grande abete nella piazza del Municipio, attorno al quale i giovani danzavano per trovare l’anima gemella. Quindi, sebbene sia un simbolo pagano, il suo significato legato all’idea di rinascita si è diffuso gradualmente in tutto il mondo cristiano. L’albero di Natale, oramai presente in tutte le piazze di città e paesini d’Italia, è qualcosa di speciale non solo per la sua scenografia, ma anche per il modo caratteristico con il quale in ogni location lo si allestisce.imgresize

A Gubbio, ad esempio, si trova l’albero di Natale più grande del mondo: alto ben 650 metri e composto da 300 sorgenti luminose, è disegnato da 35 anni sul monte Ingino, che sovrasta il borgo medievale umbro. Un albero più moderno e ‘prezioso’ si trova invece a Ferrara. La Cattedrale della città rinascimentale si adorna di un enorme albero in vetro di Murano, alto 8 metri, creato dal maestro vetraio Simone Cevedese è formato da 1000 tubi di vetro illuminati. Per godere di un Natale ‘green’ , invece, bisogna fare una passeggiata in Piazza Duomo a Milano. Qui si troverà un albero totalmente ecologico illuminato con lampadine al led e costituito da legno, materiale da riciclo per eccellenza.AlberoNataleFerraraPhSimoneCenedese1

Per vivere la tradizione più autentica del Natale, invece, niente di meglio che dirigersi nell’area vacanze Alpe di Siusi, nel cuore delle Dolomiti. Le località di Castelrotto, Fiè allo Sciliar, Siusi e Tires al Catinaccio si vestono di un’atmosfera fiabesca con abeti addobbati nei modi più disparati. Immancabili, inoltre, i mercatini che fungono da contorno con prelibatezze d’altri tempi: profumi di krapfen, dolci alla cannella e pan pepato. Un concentrato di sapori antichi e usanze ‘originali’ che s’intrecciano nel presente.magic-christmas-siusi ‘Per fare un albero di Natale ci vogliono tre cose: gli ornamenti, l’albero e la fede nel futuro’ (proverbio armeno).

 

 

 

Maria Grazia Lucchese

Informativa cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Clicca sul bottone Accetta per accettarne il loro utilizzo. Altrimenti è possibile cliccare sul bottone Rifiuta per continuare la navigazione senza che alcun dato venga inviato a Google Analytics.