Chic -Charming Italian Chef: un viaggio pasquale tra fantasie e sapori

Di / 2 Aprile 2021 Gusto Nessun commento
chic-charming-italian-chef-un-viaggio-pasquale-tra-fantasie-e-sapori

Articoli da CorrelatiArticoli Correlati

Chic -Charming Italian Chef: un viaggio pasquale tra fantasie e sapori

Per queste festività la parola all’Associazione Chic – Charming Italian Chef. Uova di Pasqua personalizzate, piatti di pesce creativi e piatti con note vegetali. La Pasqua si festeggia a colpi di tradizione.

Non sarà certo la zona rossa a bloccare la creatività degli chef italiani. La “CHIC-Charming Italian Chef”, l’Associazione dedicata ai sapori italiani, con oltre 100 professionisti in rete, lancia un progetto ad hoc per i pranzi e le cene delle feste.

CHIC-Charming Italian Chef e la responsabilità ambientale

Ha infatti ideato una stravagante proposta per offrire una nuova interpretazione della cucina riscrivendo l’universo dei sapori che nasce dall’incontro di territori e prodotti unici.

La responsabilità ambientale è uno dei temi a cui l’Associazione presta particolare attenzione e il progetto “Chic Respect” testimonia il suo impegno su questo fronte, consapevole che è necessaria una forte attenzione verso lo sviluppo, la ricerca e l’implementazione di buone pratiche “green friendly”.

Ridurre l’impatto sull’ambiente e sulle sue risorse è una questione di etica, ma anche un’opportunità di sviluppo per il comparto culinario italiano.

CHIC-Charming Italian Chef e il marchio “Chic Respect”

“Chic Respect” è un marchio assegnato ai professionisti che aderiscono al protocollo stilato da un Comitato scientifico di esperti di tematiche ambientali.

Il progetto parte dal coinvolgimento dei soci dell’associazione Chic e dei produttori impegnati sul fronte della sostenibilità per creare, una massa critica sul territorio nazionale di ristoranti e pizzerie di qualità, che intraprendono un percorso verso la riduzione dell’impatto ambientale dei consumi alimentari attraverso la riduzione degli sprechi, degli scarti di lavorazione e del consumo di energia naturale.

Ed ecco allora cosa portare in tavola nel prossimo lungo fine settimana dedicato alla Pasqua.

Partiamo da Genova con lo Chef Marco Visciola al Ristorante “Il Marin di Eataly che ha studiato 40 uova al mare e al Porto Antico, tutte con una sorpresa da scoprire.

chic-charming-italian-chef-un-viaggio-pasquale-tra-fantasie-e-sapori

Quattro diversi tipi di uova, realizzati in collaborazione con Buffa, storica cioccolateria artigiana di Genova, con la volontà di supportare e promuovere l’eccellenza del territorio ligure: polpo, al cioccolato fondente, tonnarella, al cioccolato fondente con inserti dei pesci e della trama della tonnarella. Vele che riprende le vele del Porto Antico progettate da Renzo Piano.

 

Ogni uovo riserva una graziosa idea, un ticket di diverso colore che corrisponde a una cena delivery firmata Il Marin, a casa propria, per due persone. Le consegne sono previste in tutta Italia.

Attraversiamo gli Appenini….

Attraversando gli Appennini, si arriva a Colorno (Parma) con Enrico Bergonzi e il suo Ristorante Al Vèdel dove impera la tradizione, in un connubio di territorio e riscoperta delle note vegetali.

Immancabile nella proposta la selezione di salumi artigianali prodotti dalla famiglia Bergonzi nell’attiguo Podere Cadassa, il salumificio storico attiguo al ristorante, dove le mani di esperti norcini lavorano secondo il metodo tradizionale i salumi tipici della zona e la stagionatura avviene ancora in cantina naturale.

chic-charming-italian-chef-un-viaggio-pasquale-tra-fantasie-e-sapori

Nella lista dei desideri della tavola il culatello e la spalla cotta di San Secondo accompagnata dalla mostarda di verdura. In più le diverse stagionature dei salami, dal delicato e giovane Strolghino allo stagionato Gentile, alla Gola di Maiale Nero, una piccola produzione sempre realizzata dal Podere Cadassa.

Chic -Charming Italian Chef ora ci porta a Sud

A sud della Penisola la colomba di Paolo Barrale quella ottenuta con l’utilizzo di lievito madre e sottoposta a una lenta lievitazione di oltre 36 ore.

L’impasto acquisisce, in questo modo, tutti i sentori, le sfumature e gli aromi più delicati del lievito madre ed il giusto grado di acidità.

Materie prime di elevata qualità come burro, uova e scorzetta di arancia candita, aroma naturale di vaniglia, di limone e di arancia completano ed armonizzano il tutto in un gusto veramente unico.

Senza aggiunta di conservanti, emulsionanti o coloranti. Finalista per divina colomba 2020 primi 30 colombe d’Italia

La proposta continua con Domenico Iavarone al “Josè Restaurant della Tenuta Villa Guerra”, il gusto vesuviano e la tecnica da maestro la sua cucina legata al territorio e pulizia di sapori. Il menù è fatto di giochi di verdure, di cotture veloci e di pescato.

chic-charming-italian-chef-un-viaggio-pasquale-tra-fantasie-e-sapori

Certo non mancano in carta le carni, come l’agnello proposto con peperoni e fave di cacao.

Per Pasqua le fettucce fave, ricotta salata e ciccioli

Il tour si chiude in Sicilia nella bellissima Taormina con lo Pietro D’Agostino. Dal pescato del giorno agli ortaggi, dai presidi Slow Food al caviale di lumaca, attraverso le diverse intensità di oli siciliani d’eccellenza.

chic-charming-italian-chef-un-viaggio-pasquale-tra-fantasie-e-sapori

Stellato Michelin, Pietro è sempre alla ricerca di prodotti di nicchia, autoctoni, naturali e biologici, su tutti la ricotta e i formaggi dei Monti Nebrodi, il salame di Brolo, le lenticchie di Ustica, i capperi di Salina, le mandorle di Noto, il cioccolato di Modica.

Un ritorno a casa alle radici della nostalgia: la Sicilia ritrovata sulla terrazza della Capinera, fra l’Etna, gli uliveti e il mar Ionio.

E, allora, cosa aspettate, cercate la vostra proposta “CHIC” e via libera ai festeggiamenti, cosa ne pensate?

Arianna Augustoni

Informativa cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Clicca sul bottone Accetta per accettarne il loro utilizzo. Altrimenti è possibile cliccare sul bottone Rifiuta per continuare la navigazione senza che alcun dato venga inviato a Google Analytics.