Favignana: la grande farfalla sul mare

favignana

Articoli da CorrelatiArticoli Correlati

Favignana: la grande farfalla sul mare. Di fronte alla costa trapanese , si dispiega il gruppo delle isole Egadi. Siamo alla presenza di veri e propri santuari naturalistici, di paradisi per amanti del mare, o molto più semplicemente per quanti desiderano una vacanza diversa, avvincente e allo stesso tempo del tutto tranquilla. Acque cristalline, ora di un blu profondo, ora turchesi ora celesti, bagnano le piccole cale sabbiose, gli scogli, gli strapiombi dolomitici,  e si insinuano nelle numerose grotte, dove la tavolozza di colori si arricchisce ulteriormente di rossi e gialli e neri profondi e di cristalline trasparenze. I fondali, variegati e ricchissimi, aprono le porte, già a pochi metri di profondità, su dimensioni misteriose e affascinanti.  Favignana

Favignana, “la grande farfalla sul mare”, come venne definita dal pittore Salvatore Fiume, è un’isola perfetta da vivere e scoprire sulle due ruote. Una perla non solo per mare, tradizioni e cibo, ma anche per chi cerca una vacanza attiva a contatto con la natura. Ma c’è di più: questa meravigliosa piccola isola delle Egadi, con un perimetro di soli 33 km e 20 km di piste ciclabili, si è aggiudicata il record di “Isola più ciclabile del Mediterraneo”. 

Favignana_dall'alto

Fare cicloturismo a Favignana è una scelta di tipo olistico, in grado di offrire una visione davvero particolare dell’isola, grazie a quell’autonomia di movimento che permette di scoprire spiagge e cale nascoste. Un percorso facile e quasi tutto pianeggiante, adatto a tutti, con dolci curve su asfalto e qualche divertente sterrato. In sella si può approdare a spiagge note, come Lido Burrone, o a Cala Azzurra, ma anche alle cave di tufo (come quelle tra la zona del Bue Marino e Cala Rossa) di cui è ricchissima, fino alla parte scogliera più impervia e spettacolare dei Faraglioni. Anche se Favignana è piccola, occorrono più giornate per andare alla ricerca del proprio angolo di paradiso: è consigliabile, infatti, dedicare due giornate per ogni metà dell’isola. favignana in bici
Un tour rigorosamente lento porterà alla ri-scoperta di un’isola, che, ad ogni pedalata, è in grado di regalare scorci sempre nuovi, arricchiti dagli inconfondibili profumi della macchia mediterranea e dal vento salino che trasporta emozioni uniche. Per il noleggio della bici basta rivolgersi a uno dei tanti negozi intorno al porto, ci sono oltre 6.500 bike a disposizione dei turisti.

www.distrettosiciliaoccidentale.it

Silvana Benedetti

Giornalista di lungo corso ha lavorato all’interno di alcune case editrici quali la Mondadori, Rusconi Editore e f.lli Fabbri Editore. Successivamente, per diversi anni ha operato nel campo della musica come responsabile della promozione e del marketing per le più importanti major discografiche. Attualmente collabora anche con il mensile cartaceo Caravan e Camper e per altre testate online di viaggio, bellezza ed enogastronomia.

Informativa cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Clicca sul bottone Accetta per accettarne il loro utilizzo. Altrimenti è possibile cliccare sul bottone Rifiuta per continuare la navigazione senza che alcun dato venga inviato a Google Analytics.