I Numeri Primi: la matematica della bellezza certificata bio e vegana

Articoli da CorrelatiArticoli Correlati

I Numeri Primi: la matematica della bellezza certificata bio e vegana

La bellezza della matematica e la matematica della bellezza

con le piante officinali e l’efficacia della cosmeceutica

Fin dagli albori della storia dell’uomo, i numeri primi hanno acceso la curiosità e suscitato molte domande: che cosa sono? Perché gli interrogativi che li riguardano sono tanto difficili da risolvere?

E, soprattutto, in che modo sono collegati alla bellezza?

Vi siete mai chiesti perché la giornata sia divisa in 24 ore e la circonferenza in 360 gradi? Il numero 24 ha un’interessante proprietà: può essere diviso in parti uguali in diversi modi.

Ad esempio, 24:2= 12, 24:3=8, 24:4= 6, e così via. Lo stesso accade per la circonferenza di 360 gradi. Se viene divisa in due, tre, quattro, dieci, dodici parti uguali, ogni parte conterrà uno stesso numero di gradi.

Un numero intero che può essere scritto come il prodotto di due numeri più piccoli è detto numero composito. Ad esempio, le equazioni 24= 4 x 6 e 33= 3 x 11 dimostrano che 24 e 33 sono numeri compositi.

Un numero che non può essere scomposto in questo modo è detto numero primo. I numeri 2, 3, 5, 7, 11, 13, 17, 19, 23 e 29, solo per citare i primi dieci, sono tutti numeri primi.

I Numeri Primi nella storia

Hanno attirato l’attenzione dei pensatori fin da epoche remote e spesso sono stati associati alle forze soprannaturali. Ancora oggi c’è chi cerca di associarli a proprietà mistiche o, come l’astronomo e scrittore Carl Sagan, fantasticano sulla possibilità che proprio dei segnali basati sui numeri primi potrebbero metterci in contatto con le civiltà extraterrestri.

Uno dei primi a interessarsene fu Pitagora, matematico greco del VI secolo a. C. Tre secoli dopo, ad Alessandria d’Egitto, Euclide concepì la “geometria euclidea” e formulò il famoso teorema che dichiara l’esistenza di infiniti numeri primi.

Da allora, la teoria dei numeri (che comprende lo studio dei numeri primi) si è arricchita di problemi irrisolti, che hanno appassionato le menti più geniali per centinaia di anni. Il più famoso enigma rimasto ancora oggi (pare) insoluto, l’ipotesi (o congettura) di Riemann.

Fu postulato nel 1859 e mai dimostrato: trovare un ordine nei numeri primi è uno dei problemi matematici più difficili al mondo, tanto che è stata inserito nel “Millennium Problems”, un gruppo di sette quesiti matematici la cui soluzione vale ben un milione di dollari (l’uno) per il Clay Mathematics Institute di Oxford (UK).

Ma per quale motivo un quesito totalmente “teorico” è ancora oggi così importante?

La risposta sta nel fatto che i matematici giudicano

i loro problemi anzitutto in base al loro grado di difficoltà

e poi alla bellezza intrinseca

I numeri primi sono al top di entrambi i criteri, quindi l’ipotesi di Riemann è una specie di capolavoro matematico, l’equivalente del David di Michelangelo per gli studiosi d’arte: un oggetto complesso che va indagato perché chiaramente risponde a un preciso “ordine nascosto” ancora non del tutto intellegibile (nel caso dei numeri primi) o comprensibile solo agli “eletti” (nel caso della “divina proporzione” coltivata dai grandi maestri rinascimentali).

Nei numeri vi è un’armonia che si ritrova anche in natura – dalla spirale della conchiglia alla distribuzione dei petali di un fiore – o nella facciata del Partenone di Atene, come nella Gioconda di Leonardo: è la famosa “Sezione Aurea”, una proporzione che fa sì che tutto sia perfettamente equilibrato e armonioso. Bello, insomma.

I Numeri Primi e la bellezza

Sulla scorta di questa riflessione, Letizia Benini Galeffi, farmacista,

sotto le volte della storica farmacia di famiglia,

a Montevarchi, sei anni fa ha avuto un’idea..

i-numeri-primi-la-matematica-della-bellezza-certificata-bio-e-vegana

Guidata dalla sua passione per la matematica e da un pensiero antico e attualissimo – interpretare la perfezione della natura, come insegnava Pitagora, attraverso i numeri per arrivare alla bellezza – ha deciso di dare la precedenza, nel coltivare bellezza, alle biotecnologie e all’armonia con la natura e…

…ha creato I Numeri Primi, la prima linea di skin e body care certificata bio e vegana con l’efficacia dei cosmeceutici

Sicura per sé e per l’ambiente e facile da utilizzare, la linea I Numeri Primi combina l’impiego di piante officinali, oli essenziali e principi attivi di origine vegetale e biologica accuratamente selezionati per garantire la massima purezza degli ingredienti, riformulati con procedimenti tecnologicamente avanzati.

E hanno una confezione ecologica e di qualità (vetro speciale e carta 100% riciclata ad alta performance).

I Numeri Primi è certificata da AIAB – l’Associazione Italiana Agricoltura Biologica che segue disciplinari più restrittivi della normativa europea sul bio – e vegana

La linea debutta con una ventina di prodotti per la cura del viso (detersione, sieri, creme e una sheet mask) e del corpo (emulsioni e creme, sali da bagno e di detergenza). Ovviamente, ciascuno è identificato da un numero primo…

i-numeri-primi-la-matematica-della-bellezza-certificata-bio-e-vegana

Acqua Micellare (29) e Latte Detergente Delicato (23) sono alla base della routine di pulizia del viso, integrata dallo Scrub (37) e dal Gel Purificante (31). Per la cura della pelle, sulla base delle specifiche esigenze, sono stati sviluppati quattro sieri (all’Acido Ialuronico, Illuminante, all’Argan e Intensivo) e tre creme (all’Olio di Argan, Idratante Protettiva, Oli Preziosi). Più un Fluido Idratante multitasking (17).

L’attenzione sul corpo, si è concentrata sui nutrienti con due Emulsioni (al Neroli e al Melograno), e due Creme Nutrienti (all’Uva Nera e ai Fiori&Frutti), un Detergente Delicato (23) e uno Shampoo Doccia (47) e, infine, i Sali Puri del Mar Morto (19), per un momento di pure coccole.

La linea I Numeri Primi di Galeffibiocosmetics è disponibile per l’acquisto su www.galeffibiocosmetics.it

Alessandra Corrias

Informativa cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Clicca sul bottone Accetta per accettarne il loro utilizzo. Altrimenti è possibile cliccare sul bottone Rifiuta per continuare la navigazione senza che alcun dato venga inviato a Google Analytics.