I tesori di Cipro bizantina

Di / 30 Giugno 2015 Viaggi Nessun commento
Cipro

Articoli da CorrelatiArticoli Correlati

C’è un’ isola verde in un angolo di Mediterraneo che riuscirà ad ammaliarvi.

Le sue armi di seduzione sono molteplici ed affilate: ospitalità e cordialità dei suoi abitanti, stupefacente varietà di paesaggi, 300 giorni soleggiati all’anno, una gustosa cucina ricca di influenze che si fondono con originalità, e non ultima, un’eredità archeologica di enorme valore, che la rendono un museo a cielo aperto.  Quest’isola si chiama Cipro. L’antica Kypros, decantata nei versi dei grandi poeti, è un autentico caleidoscopio complesso e variegato, una destinazione eclettica, per vacanze rilassanti e al contempo originali e ricche di spunti. E non a caso, Afrodite, Dea dell’amore e della bellezza, ha scelto di nascere proprio qui, secondo la leggenda, da un involucro spumeggiante, nel mare di Pafos.

Destinazione balneare di forte appeal, il clima meraviglioso dell’isola garantisce ore di relax sulle spiagge assolate, lambite da un mare cristallino. Cipro infatti riconferma anche nel 2015, il suo primato di ben 57 spiagge con la Bandiera Blu, distribuite su tutta l’area costiera, da est ad ovest. CiproCipro

Ma se il mare è il suo biglietto da visita, il suo tesoro nascosto è l’entroterra, un polmone verde che vanta 1920 varietà floreali, di cui ben 140 endemiche. Sui Monti Troodos crescono pini d’Aleppo, pini neri, platani, cedri e querce. Lungo i pendii prendono posto i peri, meli, peschi, mandorli, noci e vigneti. Occasionalmente, se si è fortunati, si può avvistare il muflone di Cipro, una specie di pecora selvatica, caratteristica dell’isola, che vaga libera nelle vaste foreste e che la compagnia di bandiera cipriota ha voluto adottare come suo simbolo.

Le cime dei monti Troodos, offrono magnifici panorami, un fresco rifugio, aria salubre e la possibilità di godere della natura in tutta la sua maestosità. Incantevoli borghi caratteristici, alcuni con strade pavimentate di ciottoli ed una bella architettura popolare,  offrono ancora uno spaccato di vero folklore cipriota e i ritmi lenti del passato.
Cipro
Vanto dell’entroterra dell’isola sono le chiese bizantine. Solitarie, arroccate su speroni rocciosi o nascoste nel folto dei boschi, sono una cinquantina, dove si possono ammirare straordinarie icone e pitture murali di diverse epoche. Ben dieci di questi edifici sacri fanno parte del patrimonio Mondiale dell’UNESCO. Celeberrimo è il monastero di Kykkos, del secolo XI, dove si conserva un’icona dai presunti poteri soprannaturali. Cipro

La principale zona di produzione vitivinicola si trova sui pendii meridionali dei monti Troodos. È possibile degustare i vini locali in vari luoghi, nei villaggi, nei monasteri o in una delle numerose piccole cantine.

Un vero e proprio richiamo ai riti dionisiaci è il Festival della Commandaria dal 28 Luglio al 3 Agosto. Per celebrare il famoso e “grande” vino Commandaria – “il vino dei Re, il Re dei vini” a detta di Re Riccardo Cuor di Leone – a Cipro c’è un festival che dura un weekend ed ogni anno attira folle di locali e di turisti al villaggio di Lania. Il Festival dedicato al prestigioso vino che risale all’età omerica, presenta anche musica greca, musica e danze tradizionali cipriote, il tutto accompagnato dalle delicatezze gastronomiche isolane.

CiproRaggiungere Cipro
Con voli low cost di Easy Jet ( da Milano), Ryanair ( da Roma) e Vueling ( da Roma), la Compagnia Aegean Airlines, fino a fine ottobre ha collegamenti aerei diretti da Milano a Larnaka (a/r)- 2 volte la settimana.

 

 


Ente nazionale per il Turismo di Cipro – 
Via A. Solari 13 –  Milano – tel 02 5831 9835 www.turismocipro.it www.visitcyprus.com (anche in italiano)

Il servizio fotografico è di Giovanna Dal Magro Copia di dm013

Silvana Benedetti

Giornalista di lungo corso ha lavorato all’interno di alcune case editrici quali la Mondadori, Rusconi Editore e f.lli Fabbri Editore. Successivamente, per diversi anni ha operato nel campo della musica come responsabile della promozione e del marketing per le più importanti major discografiche. Attualmente collabora anche con il mensile cartaceo Caravan e Camper e per altre testate online di viaggio, bellezza ed enogastronomia.

Informativa cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Clicca sul bottone Accetta per accettarne il loro utilizzo. Altrimenti è possibile cliccare sul bottone Rifiuta per continuare la navigazione senza che alcun dato venga inviato a Google Analytics.