Regolanti Milano: la risposta italiana alla cucina cino-giapponese

Di / 5 Agosto 2020 Gusto Nessun commento
regolanti_milano

Articoli da CorrelatiArticoli Correlati

Regolanti Milano: la risposta italiana alla cucina cino-giapponese

Giuliano Regolanti è giovane, romano, ma si dichiara innamorato di Milano e, soprattutto, rappresenta la quarta generazione della grande famiglia di ristoratori che ha, a oggi, due locali ad Anzio (città d’origine, da cui è nato tutto), uno a Ibiza e l’ultimo qui a Milano, aperto lo scorso giugno 2019.Giuliano Regolanti

Nella prossima primavera è prevista una nuova apertura a Forte dei Marmi e,

probabilmente, anche a Londra!

Il ristorante milanese è situato nella magnifica zona di porta Nuova, nella centralissima via Amerigo Vespucci al numero 7, tra grattacieli e molti altri locali in cui bere, mangiare e trascorrere una piacevole serata.

Stile ed eleganza caratterizzano l’ambiente, accogliente e dal carattere familiare, dove tradizione e passione per una cucina che esalta gli ingredienti e li serve nella loro forma più pura, regala una sensazione di intimità e di riservatezza difficile da trovare e che, durante la stagione estiva, con i suoi tavoli all’aperto consente di godere del panorama della meravigliosa città.Regolanti_Milano

Regolanti: dinastia di ristoratori

La celebre dinastia di ristoratori di Anzio è dunque approdata nella metropoli lombarda per proporre  la sua cucina innovativa, ma con radici nella più consolidata tradizione.

La storia di Regolanti inizia ad Anzio nel 1919, da un’osteria con cucina che presto diventa un punto di riferimento della cittadina laziale, anche se il vero “incipit” è nel 1950 con l’apertura di Alceste, sempre ad Anzio, seguita da quella di Romolo al Porto, nel 1968.

Ma qual è il segreto del ristorante? Il pesce? Le materie prime?

Per capirlo bisogna conoscerne la storia di cui sono stati protagonisti Alceste e Regina che, nel corso degli anni, hanno collezionato numerosi attestati gastronomici e hanno ricevuto molteplici apprezzamenti a livello internazionale, ma hanno sempre mantenuto una direzione chiara: la tradizione e il rispetto della cucina della famiglia; scegliere il pesce e le materie prime come se cucinassero sempre per i loro familiari.Regolanti_Milano

Nel ristorante milanese la linea gastronomica è “bifronte”: propone, infatti, una parte innovativa, presente soprattutto negli antipasti “crudi” (dai 9 ai 50 piatti), mentre la linea più classica è presente nei cotti, anche se il vero cavallo di battaglia di Regolanti sono proprio i crudi: pesce freschissimo, ça va sans dire, lavorato con semplicità, insaporito con pochi elementi come il sale, le erbe aromatiche e l’olio buono.

I crudi e cotti di Regolanti

Molteplici sono le proposte tra crudi e cotti, ma non mancano, nella tradizione romana più classica, i primi come maltagliati con i frutti di mare e crostacei, spaghetti con polpi e pecorino, spaghetti con le vongole oppure fragolino al forno con patate, pomodorini e olive di Gaeta, coccio ai quattro pomodori o catalana di crostacei.

E ancora, per accontentare tutti, frittura di paranza, arrosto di pesce o di crostacei o aragosta.

Regolanti, inoltre, propone una ricca cantina di vini (circa 120 etichette) fra i più importanti presenti sul territorio nazionale e mette a disposizione degli ospiti uno staff esperto e professionale per suggerire il miglior abbinamento.

Qui si lavora ancora seguendo una semplice filosofia basata sulla necessità di garantire un ottimo rapporto tra la qualità degli ingredienti e i prezzi dei piatti, il tutto nel pieno rispetto delle caratteristiche tipiche della ristorazione milanese che pretende dai professionisti il meglio della cucina.Regolanti_Milano

Regolanti rappresenta dunque un ristorante attento

alla scelta delle materie prime,

sempre fresche e di filiera certificata,

e che si prende cura della sua clientela in ogni tipo di necessità.


Via Amerigo Vespucci, 7 – 20124 Milano
Tel. 02 47752031- 331 3230491

viviana spada

Informativa cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Clicca sul bottone Accetta per accettarne il loro utilizzo. Altrimenti è possibile cliccare sul bottone Rifiuta per continuare la navigazione senza che alcun dato venga inviato a Google Analytics.