Un caffè corretto fusa

Di / 9 Aprile 2015 Gusto Nessun commento

Articoli da CorrelatiArticoli Correlati

In Giappone impazzano (nella sola Tokyo se ne contano oltre 100) e recentemente ne vengono aperti in tutto il mondo. Ma di cosa si tratta esattamente? I Cat cafè sono locali nei quali i “padroni di casa” sono, neanche a dirlo, i gatti, pronti ad offrire la propria compagnia agli avventori. Sono infatti ormai riconosciuti i benefici derivanti dal rapporto con i felini domestici, che con le loro fusa funzionano come anti-stress naturale. Locali che sarebbero sicuramente piaciuti allo scrittore Baudelaire. Nessuno come lui in «Fleurs du mal», ha cantato la bellezza dei gatti «puissants et doux» e quegli occhi in fondo ai quali è impossibile che non ci sia un’anima.
GIO_6069Eccone qualche indirizzo, fra i tanti :

Italia – Torino – Una delle divinità più venerate fra le antiche Religioni egizie è Bastet raffigurata con sembianze femminili e testa di gatta o semplicemente come una gatta; al Museo Egizio di Torino si possono vedere alcune statuette della Dea Bastet nelle teche appena restaurate. A un paio di isolati dallo splendido rinnovato Museo Egizio si trova un singolare locale il MiaGola Caffè, unico in Italia, dove bere un caffè o gustare piatti vegani e vegetariani ingigantendo il piacere per la compagnia di alcuni deliziosi gatti che passeggiano tra i tavoli, giocano tra loro e dormono in comode poltrone o in cassetti fissati sapientemente alle pareti. Nella città di Torino, dove la magia è di casa, questo locale è diventato un luogo di allegri incontri tra mici e amici voluto e creato dalla proprietaria Andrea che per “miagolare insieme” intende proprio che la presenza dei gatti faccia fluire nell’aria allegria e buonumore. Si chiamano Titti, Silvestrino, Sissi. Valentino e Gin arrivano da un gattile e questo è un aiuto prezioso per facilitarne l’adozione. All’interno ritratti pittorici di gatti, libri da consultare e una cassetta della posta dove bimbi e adulti lasciano letterine con disegni e messaggi per ciascuno dei mici.  Il magico indirizzo è via Giovanni Amendola 6D – Torino


03_romeow_cat_guerra_popup
Anche Roma ha il suo Cat Café. L’interior designer Tommaso Guerra ha progettato un bistrot pensato a misura d’uomo e di gatto. Romeow è la casa: un luogo accogliente che presenta spazi ampi e comunicanti da un lato, e angoli protetti e talvolta inaccessibili, se non ai gatti, dall’altro. All’interno del locale vivono sei gatti, che hanno libero accesso a ogni punto del locale (esclusa la cucina, ovviamente), per loro sono pensati i suggestivi passaggi aerei, scaffali e librerie accessibili da un grande albero alto 4 metri.

Australia – Melbourne – Undici splendidi gatti sono pronti ad accogliere a suon di fusa i clienti del Cat Cafè Melbourne (375 Queen Street), il primo locale australiano dedicato agli amanti dei felini. Dopo aver prenotato tramite il sito web del Cafè, Clara, Jasper, Waldo e gli altri amici pelosi si faranno coccolare mentre si sorseggia un the o si mangia un biscotto, senza dimenticare però, come ricordano i proprietari, che non è importante quello che si beve o si mangia, ma la felicità dei gatti.
cat-cafe-getty

Giappone – Tokyo. Il Giappone è una delle patrie d’eccellenza dei Cat Cafè: il paese del Sol Levante è stato infatti uno dei primi a riconoscere il potere terapeutico della cat therapy. Uno dei locali più famosi è il Cat Cafè Nekorobi (3F Tact T.O Building Higashi-Ikebukuro, Toyoshima-ku), dove gli ospiti possono intrattenersi portando riviste, libri e pc e nel frattempo accarezzare uno dei 13 abitanti a quattro zampe del caffè.

img_9393Francia –Parigi – Sempre affollatissimo il Café des Chats al 16 di Rue Michel le Compte, nel raffinatissimo e molto trendy quartiere del Marais ideato da Margaux Gandelon e dove i mici sono considerati dei veri re.

Austria – Vienna – Strettamente proibito ai cani il Café Neko di Takako Ishimitsu con un arredo speciale in un ambiente a volte con venti metri di arrampicata su legno di betulla e piattaforme con grandi dischi di alberi secolari. L’indirizzo è Blumenstokgasse 5.

Regno Unito – Londra – Il Lady Dinah’s Cat Emporium (152-154 Bethnal Green Road, Shoreditch), aperto nel 2014, è il primo Cat cafè londinese, una piccola oasi dove rilassarsi in compagnia di felini abbandonati che hanno trovato una nuova casa in questo accogliente locale. Per volere dei proprietari, i gatti devono essere lasciati liberi di comportarsi come preferiscono, scegliendo se farsi coccolare oppure stare un po’ per conto proprio, come dei veri felini! La giornata del gatto si festeggia il 17 febbraio.

Testo e foto Giovanna Dal Magro

Silvana Benedetti

Giornalista di lungo corso ha lavorato all’interno di alcune case editrici quali la Mondadori, Rusconi Editore e f.lli Fabbri Editore. Successivamente, per diversi anni ha operato nel campo della musica come responsabile della promozione e del marketing per le più importanti major discografiche. Attualmente collabora anche con il mensile cartaceo Caravan e Camper e per altre testate online di viaggio, bellezza ed enogastronomia.

Informativa cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Clicca sul bottone Accetta per accettarne il loro utilizzo. Altrimenti è possibile cliccare sul bottone Rifiuta per continuare la navigazione senza che alcun dato venga inviato a Google Analytics.