Brain Gym®: riscopriamo la luce che è in noi e la consapevolezza

brain-gym-riscopriamo-la-luce-che-e-in-noi-e-la-consapevolezza

Articoli da CorrelatiArticoli Correlati

Brain Gym®: riscopriamo la luce che è in noi

Un’occasione per lavorare sul corpo e sul cervello,

utilizzando movimenti semplici e tecniche

che aiutano a guadagnare consapevolezza

Quello della quarantena è un tempo di contrasti stridenti.

Un tempo che divide, che frammenta i gruppi e le famiglie e ci isola ma, contemporaneamente, accomuna tutti nella medesima condizione di solitudine, di relazione obbligata e continua (con chi vive insieme a noi) e di relazione a distanza, mediata dalle tecnologie (con chi è lontano).

La quarantena è un tempo di pausa dalla vita che abbiamo condotto fino ad oggi. Non è vacanza, però. Non è neppure malattia, se siamo tra i fortunati. Per alcuni, è un tempo in cui il lavoro occupa spazi che, di solito, sono gelosamente tutelati e protetti.

Per altri, è un “tempo morto” che accresce ancora di più la sensazione d’imprevedibilità in cui viviamo, di sospensione fra ciò a cui eravamo abituati e ciò a cui ci dovremo abituare.

Per molti di noi è uno spazio popolato da ansie e preoccupazioni dove perdiamo di vista chi siamo e ci ritroviamo a navigare senza bussola e, a volte, senza timone

Riscoprire il proprio centro, riappropriarsi di una “cassetta degli attrezzi” per affrontare debitamente equipaggiati questo periodo difficile e sconosciuto: questi sono alcuni degli obiettivi prioritari alla base dei nostri incontri di Brain Gym® .brain-gym-riscopriamo-la-luce-che-e-in-noi-e-la-consapevolezza

Il metodo Brain Gym® è nato oltre 40 anni fa in California per sostenere i dislessici nell’apprendimento.

Col tempo, si è diffuso in tutto il mondo ed è stato adottato da un’ampia varietà di persone, di tutte le età, perché si è rivelato estremamente valido per migliorare il coordinamento motorio generale, la concentrazione, la memoria e numerose altre funzioni fondamentali.

Il principio di base su cui lavora il Brain Gym® è l’integrazione degli emisferi e delle diverse aree del cervello, in modo che i meccanismi limitanti che si innescano automaticamente quando siamo stanchi o stressati, vengano disattivati e l’individuo “funzioni al meglio delle proprie possibilità”

Il Brain Gym® può essere d’aiuto anche per cambiare le nostre abitudini

e migliorare la qualità della nostra vita

(e di quella di chi ci sta vicino).

Se vogliamo migliorare noi stessi e il mondo che ci circonda – soprattutto nei tempi straordinari che stiamo vivendo, che ci richiedono straordinarie risorse interiori – è sufficiente che facciamo del nostro meglio: non miracoli, semplicemente del nostro meglio.

Agiamo, diamoci da fare e sfidiamo i nostri limiti: proviamo ad avere un impatto nella quotidianità impegnandoci al “meglio delle nostre capacità”.

Necessario l’impegno

Gli anni di pratica di Brain Gym® mi hanno insegnato che per “fare bene” sono necessari almeno un paio di ingredienti. Il primo è l’impegno. Non parlo di sforzo e fatica: i migliori risultati non sono quasi mai il frutto di un impegno estremo, di un grande sforzo. Parlo di convinzione, concentrazione, disciplina.

L’impegno vero, quello che arriva quando crediamo in qualcosa e facciamo tutto il possibile (per noi) per raggiungerlo. L’impegno è presenza totale e determinazione a centrare il bersaglio; come l’arciere, che respira profondamente, si concentra e prende la mira.brain-gym-riscopriamo-la-luce-che-e-in-noi-e-la-consapevolezza

Conquistare la consapevolezza

Il secondo ingrediente è la consapevolezza. Senza consapevolezza non sappiamo dove ci troviamo, né capiamo in quale direzione andare. La consapevolezza ci aiuta a cogliere le sottili differenze, a cogliere al volo le occasioni, a cercare un supporto quando ci manca e ad apprezzare la pienezza dell’equilibrio quando c’è.

La consapevolezza è una conquista che richiede tempi lunghi. Ed è, pure, estremamente semplice: spesso, il primo passo per trovarla richiede di cambiare punto di vista, la nostra prospettiva sulle cose

Quindi, se oggi volete avere un impatto diverso

sul mondo intorno a voi, sulla vostra vita, agite!

E sfidate i vostri limiti

Cogliete questa occasione per lavorare sul corpo e sul cervello, utilizzando movimenti semplici che aiutano a guadagnare consapevolezza e padronanza di sé, per riscoprire la luce della speranza interiore che vive in ciascuno di noi.brain-gym-riscopriamo-la-luce-che-e-in-noi-e-la-consapevolezza

Se desiderate capire come Brain Gym® può aiutarvi a migliorare la vostra consapevolezza e ad attivarvi positivamente per funzionare al meglio delle vostre capacità, consultate il mio sito wwww.braingymschool.it oppure scrivete a segreteria@braingymschool.it

In questo periodo sono disponibile sia per laboratori gratuiti di Brain Gym® che per consultazioni individuali (on line e su prenotazione)

Inoltre, segnalo l’interessante iniziativa dell’Associazione Brain Gym® Italia – associazione riconosciuta a livello internazionale di cui anch’io faccio parte (www.braingymitalia.org) – che da metà aprile ha avviato una serie di laboratori a cadenza bi-settimanale di Brain Gym® online condotti ogni volta da insegnanti diverse, gratuiti ed aperti a tutti.

Alessandra Corrias con Paul E. Dennison, ideatore del metodo.

Per info e prenotazioni scrivete a: laboratoribraingymitalia@gmail.com

Ecco le prossime date in programma, con inizio sempre alle ore 16:

sabato 25 aprile (condotto da Monica Fabra)
mercoledi 29 aprile (condotto da Daniela Catera)
sabato 2 maggio (condotto da Lorena Cicero)
mercoledi 6 maggio (condotto da Cristina Alviggi)
sabato 9 maggio (condotto da Alessandra Corrias)
mercoledi 13 maggio (condotto da Marilena Paramento)
sabato 16 maggio (condotto da Silvia Moneti)

Alessandra Corrias

Informativa cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Clicca sul bottone Accetta per accettarne il loro utilizzo. Altrimenti è possibile cliccare sul bottone Rifiuta per continuare la navigazione senza che alcun dato venga inviato a Google Analytics.