Collisioni Festival, messaggi in bottiglia

Articoli da CorrelatiArticoli Correlati

Era il 1979 quando Sting, insieme ai Police, lanciava da un’isola perduta nel mare il suo messaggio in bottiglia nella speranza che qualcuno lo potesse ricevere. Prima di lui nella storia, milioni di naufraghi avevano lanciato i loro SOS, milioni di giovani avevano affidato i propri pensieri più nascosti, i sogni di libertà e rivoluzione al segreto di una bottiglia. Chissà cosa spinge davvero una persona a vergare una lettera e infilarla in una bottiglia, per consegnarla al mare del tempo senza un destinatario preciso. Forse la speranza di salvarsi da un naufragio. Forse l’urgenza di comunicare con il mondo. Centinaia di milioni di bottiglie, ognuna con un messaggio che aspetta di essere ascoltato.Sting & Paul Simon "On Stage Together" Tour - New York
Forse un festival può servire anche a questo: a leggere insieme i messaggi in bottiglia. Quelli contenuti nei grandi romanzi e nelle grandi canzoni, che dopo essere stati lanciati nel mare del tempo hanno fatto il giro del mondo. Ma anche i messaggi in bottiglia delle centinaia di giovani che nei giorni di Collisioni suoneranno a Barolo, un paese che ha saputo raccontare se stesso mandando nel mondo le proprie bottiglie, capaci di restituire a chi le apre i profumi e i sapori di quelle colline. collisioni-festival-barolo_bookingpiemonteCollisioni 2015, il festival agri-rock di letteratura e musica, considerato da gran parte della critica come il miglior festival in Italia, per la sua formula innovativa, si svolgerà dal 17 al 21 luglio, in questa mecca del vino italiano, nel magnifico paesaggio delle Langhe piemontesi, langhepatrimonio Unesco, palcoscenico naturale per ospitare nelle sue piazze musica, incontri, dialoghi con premi Nobel, star della musica italiana e internazionale. Tutto questo in un’atmosfera informale di confronto e crossover tra le arti in dialoghi che vedono protagonisti scrittori, filosofi ma anche musicisti. Fedez-IMG_8990www.collisioni.it.

Certo non si può approdare a Barolo senza pensare di immergersi in un prelibato mondo di vino ( ma anche di nocciole) ed ecco che fra i concerti dei grandissimi Mark Knopfler, ex chitarrista dei Dire Straits, Sting, ex leader dei Police, Vinicio Capossela, Passenger, Paolo Nutini, Fedez e J-Ax, idoli delle teenager, si articola un calendario di degustazioni da capogiro. Paolo Nutini_2

Grazie alla collaborazione di Collisioni con il Consorzio del Barolo e Barbaresco, il Consorzio del Barbera D’Asti, Le Cattedrali di Canelli, I produttori dell’Associazione Io Grignolino, il Consorzio dell’Alta Langa, Ersa Friuli e numerose aziende vinicole partner del festival, nasce Wine-cult, un nuovo progetto dedicato al vino e all’enogastronomia piemontese, a cura di Ian D’Agata, autorevole firma di Decanter e Vinous, direttore scientifico di Vinitaly International Academy e direttore Wine and Food di Collisioni. OLYMPUS DIGITAL CAMERAIl progetto ha l’obbiettivo di avvicinare il grande pubblico al vino, non solo esperti quindi ma anche i neofiti, per fare cultura e promuovere il meglio delle produzioni vinicole in un viaggio sensoriale nel territorio. COLLISIONI2014 - FABRIZIOPORCU5A Barolo il vino di qualità sarà quindi padrone di casa e il pubblico passeggiando nelle diverse piazze del festival, avrà la possibilità di assaggiare le più prestigiose denominazioni piemontesi e italiane nei diversi wine bar in sinergia diretta con i produttori e i consorzi di tutela. Il cartellone di degustazioni e incontri dedicati al mondo del vino sarà quest’anno ancora più ricco di ospiti e impreziosito dalla presenza di sommelier di ristoranti stellati Michelin. www.winecult.it

 

Silvana Benedetti

Giornalista di lungo corso ha lavorato all’interno di alcune case editrici quali la Mondadori, Rusconi Editore e f.lli Fabbri Editore. Successivamente, per diversi anni ha operato nel campo della musica come responsabile della promozione e del marketing per le più importanti major discografiche. Attualmente collabora anche con il mensile cartaceo Caravan e Camper e per altre testate online di viaggio, bellezza ed enogastronomia.

Informativa cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Clicca sul bottone Accetta per accettarne il loro utilizzo. Altrimenti è possibile cliccare sul bottone Rifiuta per continuare la navigazione senza che alcun dato venga inviato a Google Analytics.