Costa Azzurra: i giardini che risvegliano i sensi

Costa Azzurra

Articoli da CorrelatiArticoli Correlati

La Costa Azzurra  è la destinazione turistica, dopo Parigi, più amata e frequentata da milioni di visitatori ogni anno.

Tanto vicina all’Italia quanto accogliente, la “Grande Côte d’Azur”,  offre ai suoi estimatori tutti gli ingredienti necessari per confezionare una vacanza perfetta : mare cristallino, spiagge soleggiate e un’eccitante vita notturna.

Ma non solo: questa magnifica porzione di Francia regala anche itinerari inediti, fra eccezionali gallerie d’arte, pittoreschi villaggi arroccati sulla montagna alle spalle della riviera, e borghi medievali ricchi di fascino e storia.Costa Azzurra

E poi i giardini.

I giardini della Costa Azzurra e del Var sono famosi: un esempio perfetto di integrazione fra natura, cultura, arte, storia. E’ in Costa Azzurra che sono state acclimatate specie esotiche, e che i più grandi e appassionati artisti del paesaggio hanno creato ville da sogno immerse in giardini spettacolari. E’ stato Lord Brougham, considerato come lo scopritore di Cannes nel 1834, a piantare le prime mimose sulle colline del circondario; parallelamente Tobias Smolett e Alphonse Karr diffusero, attraverso i propri scritti, la loro ammirazione per la bellezza del verde e del paesaggio della regione di Nizza, senza dimenticare Georges Sand che, parlando del Giardino Thuret di Antibes (“il più bel giardino che io abbia mai visto nella mia vita”), sottolinea tutto lo splendore dei giardini in riva al mare della Costa Azzurra.

In Costa Azzurra si possono visitare oltre 80 giardini d’eccellenza, per botanica e storia. Nizza è la capitale dei fiori, celebrati in febbraio dalle Battaglie dei Fiori durante il Carnevale; la regione di Grasse, ha appena presentato un dossier di candidatura all’Unesco per i « savoir-faire legati al profumo », la Strada della Mimosa si afferma come un itinerario imperdibile in inverno; Mentone è la capitale incontestata degli agrumi e in particolare del limone grazie a una IGP.Menton, Serre de la Madone

Il 1°Festival-des-jardins 

Proprio per questo, la Costa Azzurra e il Var hanno scelto di rendere protagonisti del 2017 i giardini. Il 1° Festival dei Giardini della Costa Azzurra, si svolgerà dal 1 ° aprile al 1° maggio 2017. Un evento grandioso e inedito, che comprende un Festival IN con dieci giardini effimeri di 200 m², creati nel cuore di Cannes, al Giardino di Villa Rothschild; Mentone al Giardino Biovès ; Grasse all’ Esplanade Honoré Cresp ; Nizza al Giardino Albert 1er sulla Promenade du Paillon ; Antibes nella Pineta Gould a Juan-les-Pins.

affiche-du-festival-des-jardins-de-la-cote-dazur-2017

A corollario, per tutto il mese di aprile, la Città di Nizza installerà un giardino di 1400 m2 sulla Promenade du Paillon. Il Festival OFF permetterà invece a tutta la Costa Azzurra di vivere all’unisono con il suo patrimonio verde lussureggiante e d’eccellenza. In programma: animazioni, conferenze, mostre, porte aperte, visite guidate e soggiorni turistici e ogni week-end un tema diverso.

www.cotedazur-tourisme.com 

Come arrivare?

Comodamente in treno! Thello propone collegamenti diretti tra l’Italia e la Francia a prezzi accessibili: tariffa massima in seconda classe di 45€ a persona da Milano a Nizza.thello
I plus: -l’Offerta Smart a partire da 15€* per un Milano-Nizza. Novità la tariffa Minigroup** per viaggi da due a cinque passeggeri, anche last minute al 20% in meno. Offerta prenotabile fino alla partenza del treno, nel limite dei posti disponibili. Cè anche una  nuova offerta per viaggiatori frequenti: il Carnet 5X4 , 5 viaggi per un percorso specifico (valido per l’andata/ritorno) al prezzo di 4. Il carnet è nominativo. Quando si decide di viaggiare, si prenota per la data e l’orario desiderati gratuitamente usando il riferimento del Carnet. Viaggi da effettuarsi entro 90 giorni dalla data dell’acquisto.
www.thello.comwww.trenitalia.com – www.france.fr

Silvana Benedetti

Giornalista di lungo corso ha lavorato all’interno di alcune case editrici quali la Mondadori, Rusconi Editore e f.lli Fabbri Editore. Successivamente, per diversi anni ha operato nel campo della musica come responsabile della promozione e del marketing per le più importanti major discografiche. Attualmente collabora anche con il mensile cartaceo Caravan e Camper e per altre testate online di viaggio, bellezza ed enogastronomia.

Informativa cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Clicca sul bottone Accetta per accettarne il loro utilizzo. Altrimenti è possibile cliccare sul bottone Rifiuta per continuare la navigazione senza che alcun dato venga inviato a Google Analytics.