Melvita, bio-beauty: per i suoi 40 anni protegge le tartarughe

Articoli da CorrelatiArticoli Correlati

Melvita, bio-beauty: per i suoi 40 anni aiuta le tartarughe

Melvita, bio-beauty. Nasce qui, in Ardèche, un’area della Francia meridionale che si stende alle spalle della Provenza dove la natura è selvaggia e potente.

melvita-bio-beauty-per-i-suoi-40-anni-aiuta-le-tartarughe

Qui il fiume omonimo scende rapido dal massiccio Centrale, scavando la pietra con magiche cascate e proseguendo il suo corso in curve sinuose che aggirano villaggi medievali e fitti boschi di castagni (una delle specialità della zona sono proprio le castagne, e i marrons glaçés, ovviamente).

In questo polmone verde incontaminato, nel 1983 un appassionato apicoltore-biologo francese, Bernard Chevilliat, osservava ogni giorno le sue api, affascinato dal loro comportamento.

Finché un’idea prese forma nella sua mente: ispirarsi al mondo delle api per creare prodotti che funzionassero in armonia con la nostra pelle.

Gradualmente, Bernard si dedicò a sviluppare una gamma di principi attivi biologici, mentre il suo laboratorio diventava più efficiente e sofisticato, creando formule uniche che si ispirano al lavoro delle api in natura, al fine di rendere la pelle più bella in modo naturale.

Melvita – che prende il nome dalle parole latine “mel” (miele) e “vita” – è nata così, 40 anni fa, dalla visione di un pioniere e, dopo oltre 180 prodotti, la sua bellissima storia continua a dipanarsi, come il fiume Ardèche, in nuovi capitoli.

melvita-bio-beauty-per-i-suoi-40-anni-aiuta-le-tartarughe

Questi sono segnati dall’amore per la natura e dal profondo desiderio di prendersene cura con intelligenza: affinché essa continui ad essere una preziosa fonte di ispirazione, per tutti.

Melvita segue un processo produttivo che rispetta rigorosamente l’ambiente. Al momento giusto, seleziona i migliori ingredienti biologici e li raccoglie sempre in modo tale da garantire che la natura continui a rigenerarsi.

Quindi, crea prodotti i cui principi attivi, formule e texture lavorano in sinergia per rigenerare tutti i tipi di pelle: prodotti che fanno molto di più che idratare, nutrire e proteggere, perché infondono vita alla pelle.

Questo processo si chiama “bio-rigenerazione” e si basa su formule trasparenti e certificate bio, filiere del commercio equo e solidale e tutela della biodiversità.

Melvita e i suoi primi 40 anni

Per celebrare 40 anni di impegno per la bellezza e la biodiversità Melvita ha ideato delle edizioni limitate con alcuni dei suoi prodotti iconici, caratterizzate dai disegni di Lisa Congdon, illustratrice, scrittrice e attivista americana di fama internazionale, sostenitrice della giustizia sociale.

melvita-bio-beauty-per-i-suoi-40-anni-aiuta-le-tartarughe

Queste comprendono:
La Crema viso effetto lifting Argan Bio Active (che rassoda, rimodella, rigenera e ridefinisce i contorni del viso)
L’Olio di Argan (che nutre e integra)
L’Olio di Argan alla Rosa (un profumo divino per un olio ricco)
L’Acqua straordinaria alla Rosa (una lozione-siero idratante con una texture perlata)

Melvita il wwf e le tartarughe

Sempre per festeggiare il 40mo anniversario, Melvita ha scelto di sostenere il WWF Francia nel suo impegno per la salvaguardia delle tartarughe nella Guyana Francese e in Nuova Caledonia.

In particolare, affiancheranno per tre anni i programmi di protezione delle aree in cui due specie di tartarughe (la Olive Ridley nella Guyana Francese e la Loggerhead in Nuova Caledonia) depongono le uova.

Le tartarughe, infatti, sono a rischio di essere accidentalmente catturate nelle reti da pesca quando si dirigono a terra e questi programmi mirano a impedire che ciò accada.

La tartaruga Oliver Ridley è una delle tartarughe marine più piccole del mondo. Il 90% di queste tartarughe nell’Oceano Atlantico occidentale vengono a nidificare in Guyana Francese e in Brasile.

La più alta concentrazione si trova sulle spiagge dell’isola di Cayenne (in Guyana), dove circa il 40% delle uova viene deposto lungo meno di 10 chilometri di costa.

E’ classificata come “vulnerabile” dalla IUCN (Unione Internazionale per la Conservazione della Natura).

L’obiettivo del programma sostenuto da Melvita è di localizzare 40 tartarughe per mezzo di GPS all’inizio della stagione di nidificazione, in modo che i pescatori locali possano essere informati in tempo reale sugli assembramenti di tartarughe.

Le tartarughe marine Loggerhead (Caretta caretta) dell’Oceano Pacifico meridionale sono classificate come “in pericolo critico” dalla IUCN, a seguito di un calo dell’80% della popolazione nell’arco di 50 anni.

Ogni anno, dal 15 al 30% di tutte le uova di tartaruga marina nella regione del Pacifico meridionale sono deposte in Nuova Caledonia (e il resto sulla costa orientale dell’Australia).

L’obiettivo del programma sostenuto da Melvita è valutare la necessità di proteggere 20 spiagge sulle piccole isole della laguna nord-occidentale, dove le tartarughe vengono a nidificare.

Cinque GPS saranno installati sulle tartarughe per tracciarne le rotte migratorie e le aree di nidificazione.

I prodotti Melvita sono disponibili sul sito web: it.Melvita.com

Alessandra Corrias