Tenuta Moreno: mare e terra nel Salento, la Puglia d’eccellenza

tenuta-moreno-mare-e-terra-nel-salento-la-puglia-deccellenza

Articoli da CorrelatiArticoli Correlati

Tenuta Moreno: mare e terra nel Salento, la Puglia d’eccellenza

La Puglia continua a stregare e il Salento – dove si trova la Tenuta Moreno – rimane tra le mete di vacanza preferite quest’estate.

Eletta la Regione più gettonata, incanta per le sue bellezze naturali ma anche per le eleganti strutture  che offrono agli ospiti servizi personalizzati.

Le storiche tenute in mezzo agli ulivi oppure le grandi ville tra i vigneti, sulle sinuose colline interagiscono con i tradizionali trulli rivisti dai designer che hanno scelto di lasciare un’impronta unica e impreziosendo queste strutture.

In questo magico alternarsi di panorami rurali e di ville di lusso,

merita una visita la Tenuta Moreno a Mesagne,

antica e splendida masseria del ‘700.

tenuta-moreno-mare-e-terra-nel-salento-la-puglia-deccellenza

Complesso architettonico che si inserisce armoniosamente nella tipica campagna pugliese, nell’alto Salento, circondato dai 12 ettari di un vasto uliveto, si trova a pochi chilometri dal mare.

Qui profumi e colori mediterranei si uniscono a un comfort d’eccellenza.

Le ottantasei camere, contraddistinte da uno stile elegante, ma che non tralascia i dettagli della tradizione locale – come le splendide ceramiche di Grottaglie – sono circondate da giardini fioriti e da un romantico parco.

Una location ideale per trascorrere una vacanza in completo relax.

Tenuta Moreno tra gusto e benessere

E se l’attenzione all’ambiente e alla salvaguardia del Pianeta sono un must have che inneggia una policy molto green all’interno della location, non è da meno la cucina dello chef Vincenzo Elia.

Sperimentatore di idee e creativo del gusto, sa trasformare i prodotti a chilometro zero in pietanze dai profumi mediterranei.

Abbinamenti semplici, ma di livello che si combinano con i piatti a base di pesce proveniente dalla Cooperativa dei Pescatori di Torre Guaceto, presidio Slowfood.

Emozionanti combinazioni e creazioni per un’esperienza unica di tradizione e originalità.

Le proposte dei due ristoranti, Aranceto e Sallentia, variano in funzione della stagionalità e dell’offerta dei produttori locali riservando, di volta in volta, sapori diversi.

Per un vero e proprio ritorno alle origini, ai propri ospiti viene offerta la possibilità di raccogliere ortaggi e verdure, secondo i propri gusti, nell’orto.

Piccole produzioni che seguono le antiche sementi autoctone della tradizione biodinamica della masseria come il pomodoro Fiaschetto e Regina di Torre Canne o il peperoncino dolce di Carovigno ottimo con la purea di fave, che potranno essere assaporati dopo la trasformazione dalle sapienti mani dello chef.

Ma non è tutto perché all’interno della Tenuta Moreno si può trovare un ampio campo di fichi della Puglia con settanta varietà di alberi provenienti da tutta la zona mediterranea, dalla Francia al Nord Africa.

tenuta-moreno-mare-e-terra-nel-salento-la-puglia-deccellenza

I frutti delle varietà locali entrano anche nel ciclo produttivo del presidio Slow Food del fico mandorlato di San Michele Salentino.

Questi fichi, essiccati al sole, sono aromatizzati con scorza di limone e semi di finocchietto selvatico e arricchiti con mandorle di coltivazioni locali.

La Spa nella roccia della Tenuta Moreno

Oltre al benessere del vicino mare, con le acque cristalline e le spiagge di sabbia bianca, la Tenuta Moreno offre una valida alternativa con momenti di relax più intimo.

Dispone infatti di una piscina immersa in un giardino

circondata da palme e da ulivi secolari.

Per un total relax anche una selezione di massaggi per raggiungere una sensazione di benessere rigenerante, a cui si affiancano sessioni di yoga, tai chi e pilates.

A completare momenti di autentica piacevolezza per una vacanza da ricordare nel tempo, il Pool Bar con piatti sfiziosi leggeri legati alla tradizione del territorio, interpretati in chiave creativa e moderna.

Un esempio?

Le frise gourmet, una selezione di salumi della Valle D’Itria, accompagnati dai fichi della collezione della Tenuta, oppure il carpaccio di podolica servita con scaglie di vaccino, rucola e glassa di riduzione di Susumaniello piuttosto che le insalate o pokè con pesce freschissimo e verdure dell’orto.

Il tutto accompagnato da selezionate etichette quali ottimi rosati o l’immancabile Negroamaro, il tipico vino dell’ospitalità.

La Spa, rappresenta il focus della struttura,

realizzata con materiali naturali e ampie vetrate,

con vista panoramica sull’aranceto e sulla piscina.

È scavata nella roccia.

Nei trattamenti vengono utilizzati l’olio extravergine di oliva proveniente dalla vicina riserva marina di Torre Guaceto, abbinato a lavanda e rosmarino.

Da provare il rituale polisensoriale, un trattamento corpo a base di un mix riscaldato di oli di arancio, limone e menta, abbinato a specifiche e avvolgenti manualità per raggiungere uno straordinario stato di relax e donare alla pelle idratazione ed elasticità.

Se ancora non vi siete recati nel Salento, questo soggiorno vi stregherà con i suoi sapori, profumi e panorami. Ovunque andiate, è qui che desidererete tornare.

www.tenutamoreno.it

Arianna Augustoni