Thailandia: consigli e tappe da non perdere

Thailandia

Articoli da CorrelatiArticoli Correlati

Thailandia: consigli e tappe da non perdere

La Thailandia è senza ombra di dubbio una delle mete da visitare almeno una volta nella vita.

Con la sua cultura, i suoi spettacolari monumenti e i suoi paesaggi naturali mozzafiato, infatti, non potrà che conquistare il cuore dei suoi visitatori, che verranno accolti benissimo dagli abitanti del posto facendo loro desiderare di tornarci quanto prima.

Ecco qualche consiglio utile per l’organizzazione del vostro viaggio e soprattutto per la scelta delle tappe da non perdere.

Prima della partenza: qualche suggerimento utile

Considerate le temperature molto alte registrate nei mesi estivi, per godersi al massimo questa meravigliosa destinazione sarebbe consigliabile preferire mesi come gennaio e febbraio o, al massimo, di inizio primavera.

Da evitare invece il periodo che va da agosto a ottobre, per via del rischio di forti piogge dovute all’alto tasso di umidità tipico di questi mesi.

Bisogna poi fare anche estrema attenzione nel procurarsi i documenti necessari per la permanenza e il soggiorno in Thailandia, in modo da non avere problemi di alcun tipo una volta arrivati sul posto.

Se il vostro soggiorno turistico avrà una durata inferiore ai 30 giorni basterà un timbro sul passaporto e non sarà necessario alcun visto.; in caso contrario dovrete richiedere un visto turistico di lunga durata.

Per quanto riguarda la sicurezza sanitaria, le autorità italiane non segnalano criticità ma raccomandano di sottoscrivere una polizza assicurativa per essere coperti in caso di spese mediche; a questo proposito può essere utile approfondire perché è importante stipulare l’assicurazione viaggio per la Thailandia su TravelEasy.it, essendo un’accortezza non obbligatoria ma comunque consigliata per avere una copertura adeguata in caso di imprevisti.

Le tappe consigliate

Bangkok. La “città degli angeli” è una delle più amate dai viaggiatori più giovani e dagli amanti dell’arte e della storia ma anche della vita da metropoli. Bangkok è infatti caratterizzata sia dall’atmosfera dinamica tipica della grande città sia dal fascino dei suoi templi, rappresentando un ottimo compromesso tra le due cose.Thailandia

Non perdetevi il Wat Arun (conosciuto anche come “Tempio dell’Alba”), sulla riva del fiume, e il Palazzo Reale, un luogo magico e circondato da splendidi giardini all’interno del quale è custodito una meravigliosa statua di Buddha in smeraldo.

Per respirare l’aria della metropoli, invece, recatevi in uno dei tanti sky bar presenti a Bangkok per sorseggiare il vostro drink preferito con una vista spettacolare.

Thailandia

Infine, non perdetevi il mercato galleggiante di Damnoen Saduak, che si svolge sulle barche che si trovano sulle rive dei canali, pieno di colori. Qui, oltre a dedicarvi allo shopping, avrete l’occasione di assaggiare il famoso street food locale.

Un’altra delle mete più visitate della Thailandia è Ayutthaya, che si trova a circa 80 chilometri di distanza da Bangkok. Thailandia_Ayutthaya

La città è stata per oltre 400 anni la capitale del regno omonimo, dunque anche una delle più ricche e popolose di tutta la Thailandia. L’attrazione principale di Ayutthaya è infatti il suo Parco Storico, un sito archeologico riconosciuto Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco nel 1991.

Anche i templi di Wat Phanan Choeng e Wat Yay Chai Mongkhon meritano decisamente una visita.

Tra le spiagge della Thailandia da non perdere c’è sicuramente quella di Chaweng, tra le più popolari e movimentate anche di notte. Chi preferisce rilassarsi, farsi una bella nuotata o praticare degli sport acquatici lontani dalla folla dovrebbe invece optare per le spiagge di Bophut e Lamai, decisamente più tranquille.Thailandia_Lamai

Redazione

Informativa cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Clicca sul bottone Accetta per accettarne il loro utilizzo. Altrimenti è possibile cliccare sul bottone Rifiuta per continuare la navigazione senza che alcun dato venga inviato a Google Analytics.