Simple Minds e l’attrazione fatale per Taormina

Articoli da CorrelatiArticoli Correlati

Simple Minds e l’attrazione fatale per Taormina

Nel 1977 si incontrano nella natia Glasgow il cantante Jim Kerr ed il chitarrista Charlie Burchill. Decidono di formare un gruppo che chiameranno Simple Minds riprendendo un verso del brano The Jean Genie di David Bowie.

Seguono quattro album in quattro anni fino al fatidico 1982 quando i Simple Minds irrompono sulla scena internazionale con New Gold Dream (81-82-83-84).

Quello stesso anno si recano per la prima volta a Taormina.Taormina-Simple Mind-Jim Kerr

Con il successo planetario arrivano i tour mondiali, la vetta delle classifiche, i riconoscimenti, l’impegno politico a favore di Amnesty International e contro l’Apartheid in Sudafrica, i cambi di formazione, gli inevitabili alti e bassi di ogni lunga carriera.

Rimane però costante ed inalterato il grande amore per Taormina.

E’ lo stesso Jim Kerr a ricordare quel giorno di Luglio del 1982 quando si inerpicò sul ripido sentiero che sale al monte che sovrasta Taormina e, giunto alla chiesetta della Madonna della Rocca, rimase senza fiato alla vista di un panorama unico, che spaziava dalla vetta innevata dell’Etna allo spettacolare golfo sottostante con il suo mare turchese, il suo borgo antico, il suo teatro greco.

In quel momento non era certo in grado di immaginare che un giorno avrebbe potuto chiamare quel luogo casa.

Nel corso degli anni i Simple Minds hanno viaggiato in tutto il mondo e sono venuti in Italia innumerevoli volte a suonare dal vivo. Hanno collaborato con Pino Daniele e Franco Battiato, hanno registrato a Capri l’album Néapolis, ma Taormina, così come aveva fatto il canto delle sirene con Ulisse, ha irresistibilmente ammaliato Jim Kerr.

Complici forse i racconti ascoltati da bambino dal nonno, che durante la seconda Guerra Mondiale era stato con le truppe britanniche a Messina, nel 2004 Kerr ha aperto a Taormina l’Hotel Villa Angela, proprio a pochi passi da quella chiesetta della Madonna della Rocca che lo aveva incantato tanti anni prima.Taormina-Simple Mind-Jim Kerr

Un piccolo angolo di paradiso costruito ed arredato solo con materiali locali: la pietra, il ferro battuto, il legno di castagno, le ceramiche di Caltagirone. Uno spazio ricco di ampie vetrate e grandi terrazze che permettono di vivere appieno l’incanto della natura circostante.

Un’accoglienza impeccabile ma sempre amichevole in un’atmosfera che unisce magicamente l’efficienza internazionale ed il calore della terra di Sicilia.

Non c’è da stupirsi quindi se Jim Kerr trascorre molta parte del suo tempo qui dove si sente a casa, dove ha imparato a parlare l’Italiano e dove ha addirittura fondato (e giocato come centravanti) la squadra di calcio del Celtic Taormina!

 

 

Giuseppina Bianchi

Informativa cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Clicca sul bottone Accetta per accettarne il loro utilizzo. Altrimenti è possibile cliccare sul bottone Rifiuta per continuare la navigazione senza che alcun dato venga inviato a Google Analytics.