Nizza gourmand. Cucina francese dai sapori mediterranei

Di / 9 Maggio 2022 Gusto Nessun commento
nizza-gourmand-cucina-francese-dai-sapori-mediterranei

Articoli da CorrelatiArticoli Correlati

Nizza gourmand. Cucina francese dai sapori mediterranei

Nizza gourmand, tra produttori a chilometro zero e giovani chef promotori di una nuova cucina.

La perla della Costa Azzurra è sicuramente una città gourmand fatta di piatti golosi, stravaganti , a volte originali negli abbinamenti. Niente haute cousine, ma sicuramente un’idea più bourgeoise.

Un incrocio di sapori e di colori, di gusti e di piacevoli accostamenti.

A rendere tutto perfetto, i localini che si incastonano in tutti gli angoli e nelle piazze soleggiate.

Il nostro viaggio tra i piaceri del palato inizia lungo la Avenue Malussena quando l’occhio cade sulla gelateria Arlequin.

Progetto di Roberto, imprenditore del gelato che ha fatto della sua passione una ricerca di eccellenze italiane da trasferire ai più golosi. Da assaggiare il gusto pistacchio e zafferano.

Nizza gourmand Chez Davia

Tra un negozio di delicatessen e di buon vino, ma anche una sosta per un caffè da Malongo, si fa l’ora di pranzo e, ad attenderci nel suo ristorante Chez Davia , c’è lo chef Pierre Altobelli, un esploratore dei sapori.

Qui inizia un sogno per gli occhi e per il palato.

nizza-gourmand-cucina-francese-dai-sapori-mediterranei

Un’esperienza unica perché il locale è stato inserito nella guida della “Cusine Nissarde”, non in quella più tradizionale, ma in una sezione speciale, dedicata a quelle ricette riviste e “confezionate” con vena innovativa che incentivano la tradizione più moderna.

Un gioco di parole che dovrebbe rendere l’idea. Infatti, solo assaggiando le proposte si può comprendere lo spirito e l’anima che sta dietro a questa filosofia.

In cucina ha una brigata internazionale e, con la moglie, giapponese, delizia i propri ospiti.

Proprio da Chez Davia parte il piacevole tour dei ristoranti certificati nizzardi, un merito riconosciuto a quei locali che, nei loro piatti, vengono preparate solo ricette a base di prodotti tipici e che seguono le antiche ricette.

Anche in Francia, l’idea di ristoranti di livello all’interno degli hotel sta prendendo sempre più piede tanto che al Monsigny  il menù è classico, con pochi piatti, ma decisamente invitante.

A cena, al ristorante La Verrière, gusteremo le creazioni dello chef Pierre Alain Garnier, un mago della cucina francese con i piatti legati alla tradizione del Paese. Ad accogliermi Alexandre Baudin.

Il giorno seguente, sembra essere perfetto per visitare un altro luogo frizzante: la vecchia Nizza.

La Nizza gourmand inizia dal mercato

La prima tappa è al mercato del Cours Saleya, una realtà molto più ordinata e con più turisti rispetto a quello di Liberation, ma qui, oltre ai prodotti del territorio tantissimi artisti di strada e, tra le golosità, non mancano i Macaron de nice.

macaron de Nice

Ammirate le bancarelle con frutta, verdura e fiori nelle ceste, la direzione è quella dei negozi per un po’ di shopping e, pertanto, non poteva mancare una visita da Fragonard, nella sua boutique con tessuti, capi d’abbigliamento e profumi.

Poi da Molinard con le essenze naturali e, da mademoiselle golosa, nella storica pasticceria Henri Auer, peccato non avere incontrato la proprietaria in quanto, assicura Caterina, le sue storie sanno di gusto.

Dal quartiere la salita (in ascensore) al Parco del Castello da cui si domina tutta la vecchia città di Nizza, della costruzione nessuna traccia, ma il panorama appaga i sensi e il grande parco è il ritrovo per sessioni di yoga, ginnastica, jogging e parco divertimenti per i più piccoli.

Arrivata l’ora del pranzo ecco che Caterina si precipita da Type 55, da Armand Crespo.

Uno splendido padrone di casa che racconta l’importanza dell’ospite nel suo locale, una presenza perfetta, ideale che si lascia andare ai racconti della sua famiglia, di sua madre che vive ancora in Portogallo.

nizza-gourmand-cucina-francese-dai-sapori-mediterranei

La ragione di questa insegna, significa l’equivalente della nostra Farina 00. La sua cucina è una rivoluzione dei sapori della pizza, ma proposta con ingredienti semplici, ma d’effetto.

nizza-gourmand-cucina-francese-dai-sapori-mediterranei

Straordinaria la proposta nizzarda con delle specialità che tentano e che si rincorrono per assecondare il gusto degli ospiti. A completare l’offerta degli ottimi cocktail.

Il pomeriggio volge al termine con la degustazione all’enoteca Les companones de la Grappe.

Un salto a Saint Jean Cap Ferrat

Fuori Nizza, prima di rientrare in Italia, mi fermo nel luogo più ambito per la mondanità: Saint Jean Cap Ferrat, con Letitia.

Con lei mi inerpico nei sentieri del borgo, immerse nella natura ci guardiamo in giro perché le sue spiegazioni ci portano a vivere l’esperienza naturale in questi luoghi.

Tra vari saliscendi, ci dirigiamo verso la Villa Ephrussi di Rotchild, dove si apre una nuova magia. La villa è circondata da un immenso parco tematico.

I giardini sono una fioritura lussureggiante che colora tutti i mesi dell’anno.

Da quello spagnolo, a quello fiorentino, quello dedicato alle pietre, di un fascino incredibile, a quello giapponese, esotico, al roseto, a quello provenzale, alla francese.

Perché gusto e vista stanno molto bene insieme e si completano!

www.explorenicecotedazur.com – it.france.fr

Arianna Augustoni

Informativa cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Clicca sul bottone Accetta per accettarne il loro utilizzo. Altrimenti è possibile cliccare sul bottone Rifiuta per continuare la navigazione senza che alcun dato venga inviato a Google Analytics.