Tutti pazzi per lo street food

Articoli da CorrelatiArticoli Correlati

Lo street food è oggi sempre più di moda.

Niente di nuovo, però, solo un gradito “ritorno” di quello che rappresenta da sempre lo spirito vivo e attivo della tradizione gastronomica italiana, rivisitato e riproposto  in una versione più aggiornata.  Qualcuno si ricorderà certamente la magnifica Sofia Loren  nel mentre prepara la pizza per gli abitanti del quartiere,  nel film di Vittorio De Sica, “L’Oro di Napoli”.

maxresdefault
Si, la pizza è lo street food più famoso d’Italia, ma oggi la rivoluzione è targata Food truck.

Nate in California, le “cucine su ruote“ negli ultimi tempi stanno prendendo piede anche in Italia conquistando tutti: più di cento i festival che presentano cibi da gustare con e tra le mani.

Da moda è diventato un fenomeno sociale che promuove il cibo come cultura; e il cibo di strada come format vincente in quanto “riassume in un cartoccio” tradizione e legame con il territorio offrendo prodotti di qualità a prezzi accessibili.

Lo street food affonda però le sue radici nei mercati dell’antica Roma, un’epoca in cui pranzare nei mercati era abitudine di tutti e oggi diventa di nuovo un momento di condivisione divertente, allegro, che porta in strada e fa conoscere una cucina particolare, da un mercato di paese, a un concerto o a un festival, passando per eventi creati ad hoc.

Proprio come succede da qualche mese a questa parte al Ristorante Giorgione’s di Varano De‘ Melegari (Parma) che con il marchio “Dal Parmigiano – gourmet street food”, scende in strada con i suoi food truck per presentare le proprie specialità non solo a Parma e Provincia ma anche in giro per l’Italia.

Il suo carico di bontà è a disposizione per qualsiasi tipo di evento, ricorrenza e perfino per il giorno del “sì“. In questo ultimo caso la presentazione sarà più elegante, sempre con materiali compostabili, senza camerieri e mise en place, ma con proposte culinarie di grande qualità per un’esperienza gastronomica unica, innovativa e al passo con i tempi.

Qualche anticipo?

Innanzi tutto le materie prime impiegate per la preparazione dei cibi provengono da Parma e dal parmense e sono di primissima qualità. Si va dai salumi con torta fritta (gnocco fritto) alle polpette preparate con Parmigiano-Reggiano di 24 mesi, a cui si aggiunge un elenco infinito di gustosissime leccornie, dove non mancano anche la proposte vegetariane.

Se vi è venuta l’acquolina in bocca non rimane che cercare sul sito web o sulla pagina Fb dedicata, il calendario delle prossime “uscite“.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Giorgione’s – Via Martiri della Libertà, 2 – Varano de’ Melegari (Parma) – www.giorgiones.com – FB: RistoranteGiorgiones

A Milano invece, da qualche tempo sfreccia in città “el Birocc” per far gustare il piatto simbolo meneghino: il risotto giallo allo zafferano. Lo contraddistingue una forchetta a cinque rebbi che ricorda le guglie gotiche del Duomo. il Biroccio è un’ Ape itinerante super trasformata dai colori arancio come lo zafferano e verde come le case vecchia Milano, che porta per le strade della città il mitico risott giald”,  il risotto allo zafferanno preparato con le migliori materie prime e secondo la ricetta della storica La Pesa Trattoria dal 1902.

Il Biroccio, in milanese el birocc, un tempo era il carretto a due ruote trainato da un animale e veniva utilizzato per il trasporto di merci. Ad oggi gli animali da traino sono stati sostituiti dai mezzi motorizzati, tra questi l’Ape ne rappresenta l’icona italiana per eccellenza.

Il Biroccio cambia ogni giorno il suo itinerario per dispensare i passanti di ogni zona di pratiche monoporzioni per il consumo immediato o da asporto. Le confezioni in carta isotermica sono state pensate ad hoc per mantenere il riso caldo per circa trenta minuti. Inoltre il Biroccio è disponibile, con menù milanesi personalizzati, per eventi e serate private sul territorio lombardo e nazionale.

Biroccio Kitchen – Street Food Milanowww.birocciomilano.it  @

 

 

 

 

Silvana Benedetti

Giornalista di lungo corso ha lavorato all’interno di alcune case editrici quali la Mondadori, Rusconi Editore e f.lli Fabbri Editore. Successivamente, per diversi anni ha operato nel campo della musica come responsabile della promozione e del marketing per le più importanti major discografiche. Attualmente collabora anche con il mensile cartaceo Caravan e Camper e per altre testate online di viaggio, bellezza ed enogastronomia.

Informativa cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Clicca sul bottone Accetta per accettarne il loro utilizzo. Altrimenti è possibile cliccare sul bottone Rifiuta per continuare la navigazione senza che alcun dato venga inviato a Google Analytics.